Magazine Mercoledì 6 luglio 2005

Ancora giallo, ancora a Genova

Nell’ambito della rassegna , martedì 5 luglio al di Corso Italia, Mario Bottaro ha presentato Omicidio agli Erzelli di Andrea Casazza e Max Mauceri. «Presentare un giallo è fare un dispetto» esordisce Mario Bottaro, «come si fa a parlare di un libro senza poterne racconrtare la fine, nè com’è congegnata la storia?». Allora ci racconta di come è nato.

Questo libro ha infatti quasi dodici anni. È stato scritto quando Mario Bottaro era caporedattore della cronaca al Secolo XIX e gli autori due giovani cronisti. È nato di nascosto in redazione, durante le notti di lavoro. Omicidio agli Erzelli - il titolo in un primo momento doveva essere Una maschera in fuga - è una storia intricata in cui, a detta degli autori, si mangia, si beve e si fuma molto.

Così ecco che si racconta la vita di redazione, del mestiere di giornalista che vive con la normalità dell’imprevisto e soprattutto con la sindrome del ‘seguito’. Già, il tormentone che assilla il cronista dopo un fatto importante, quando il capoturno aspetta il ‘seguito’; allora il cronista di ‘nera’ deve trovare nuove notizie riguardanti l'accaduto, magari scritte il giorno prima in fretta.

Max Mauceri e Andrea Casazza si confessano: «Con questa storia ci siamo creati un ‘seguito’; così poco a poco con un lavoro divertente è nato questo libro». La prima parte è un po’ autobiografica, c’è molto della vita dei giornalisti. Poi i due autori hanno lavorato di fantasia, non dimentichiamo che le donne commissario si iniziava a vederle proprio in quel periodo. A Genova c’era Angela Burlando che per i cronisti era Miss Marple.

«Di solito il giornalista è portato a storicizzare il suo lavoro ed i suoi libri spesso sono raccolte di articoli», conclude Mario Bottaro, «Per un giornalista inventare storie è arduo. Loro due sono bravi. Questo libro piacerà molto. I due personaggi: Simona Ottonello, la commissaria, e Giulio Leonardi, giornalista romano, sono interessanti e simpatici. Nei giornali chi scrive bene poi passa a fare il responsabile di redazione – come è capitato a Mauceri - così non scrive più, con grave danno, a mio parere, per il giornale...».

Questa, quindi, è un’occasione per continuare a leggerli e a divertirsi, con una storia davvero ben congegnata.

Giorgio Boratto
di Giorgio Boratto

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Pupazzi senza gloria Di Brian Henson Azione, Commedia, Crimine U.S.A., 2018 Guarda la scheda del film