Concerti Magazine Martedì 14 giugno 2005

Notte di musica per Carver

Magazine - Serata magnifica lunedì 13 giugno, all’ a Genova. Nel nome di Raymond Carver si è svolto un affascinate concerto per pianoforte ( ), tromba ( ) e voce (Giuseppe Cederna). Un'estemporanea performance di jazz e parola: un concerto speciale per Carver.

I racconti di Carver sono gioielli di scrittura, di capacità narrativa, che sanno comunicare un messaggio di compassione e di vita autentica; sono brevi, concisi… non hanno tempo o l’hanno interrotto.
Oggi possiamo affermare che Raymond Carver è stato un antesignano della scrittura moderna, la scrittura della Rete, quella che si riversa nei blog e nei suoi notiziari. In questo caso il tempo è breve, sostituisce pare quello morto, quello di annotazioni invisibili: una newsletter della condizione umana universale.

Certo, poi rimane il sapere, il sapere di… What We Talk About When We Talk About Love. Già, di cosa parliamo quando parliamo d’amore: questo è il titolo del concerto cui si è assistito. «Voglio parlarvi d’amore, di tutto quello che mi fa crescere…», recita Cederna. Poi attacca il controcanto di tromba e pianoforte e se qualcuno ha visto, nella letteratura di Raymond Carter, un tempo interrotto, quei suoni jazz l’hanno riannodato. Hanno sentito un tempo che scorre fluido; scorre come quello della poesia: ha il suono sincopato e armonico di una frase accostata all’altra.

Così si fa sintesi di parole e suoni, si illumina ciò che nessuno riesce a vedere o semplicemente a guardare. Un terzo occhio ci aiuta: è la poesia nascosta nella prosa scarna. Quella di Raymond Carver. Non una parola di più, non una fuori posto.

Il mistero è racchiuso nelle parole; nel loro saper evocare la vita, saperla descrivere e trasformare. E non ci sono vite felici, semplici o compiute ma ci sono parole che le contengono e diventano rivelazione. Carver è questo. È nei suoi brevi racconti che disegnano gente con matrimoni falliti, dediti all’alcool, con bollette mai pagate, sempre a litigare e a fare i conti con le proprie frustrazioni.

Giorgio Boratto

Nella foto: Giuseppe Cederna, Marco Di Gennaro ed Enrico Rava sul palco del Festival della Poesia

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Harry Potter e i doni della morte Parte I Di David Yates Avventura, Fantastico U.S.A., Regno Unito, 2010 Inizia un nuovo anno scolastico ad Hogwarts, per Harry Ron ed Hermione, ma, nonostante l'ultimo si fosse chiuso in malo modo, questo potrebbe andare addirittura peggio. I tre, che sono diventati dei ricercati, specialmente Harry sul quale grava una ricompensa... Guarda la scheda del film