Un, due, tre... estate! - Magazine

Attualità Magazine Martedì 7 giugno 2005

Un, due, tre... estate!

Magazine - Leggi gli altri di Manila


Estate
sei calda come i baci che ho perduto
sei piena di un amore che è passato
che il cuore mio vorrebbe cancellare.


(unó) Il dramma del cambio stagione
I vestiti che non t’entrano e quelli che adesso ti entrano. Misteri della fede nella dieta. I vestiti fuori moda e quelli che sono tornati di moda. Misteri della fede nelle mode. I costumi da bagno che si sono scoloriti e quelli che invece potresti usare anche quest’anno. Misteri della fede nelle spiagge. Le borse e gli accessori di ogni natura che compri ancor prima dei vestiti e in base ai quali abbini il resto, quelli che ti costano più dei vestiti stessi e che grazie al cielo vanno sempre di moda. La polvere accumulata dopo otto mesi di beata quiete dalla centrifuga e dalle mollette da bucato. Le urla disperate per quella gonna lì, proprio quella che cerchi e che hai aspettato un anno per poterla mettere di nuovo e che continui a cercare ma proprio non c’è, è sparita, rapita dagli alieni disintegrata da una magia di Harry Potter, o che ha deciso di indossare l’anello e sparire alla tua vista tanto per farti un dispetto. La commozione per aver ritrovato una maglia che credevi di aver perso durante le vacanze ed invece era stata sempre lì ad aspettarti, povera piccola. L’armadio che si rimpicciolisce e non ce la fa più a contenere la stessa roba che aveva invece agevolmente accettato un anno prima, e pensare che qualcosa è pure stata buttata via.
Il piccolo spettacolo del cambio stagione, quando apri un armadio e con un colpo ben assestato rovesci intere mensole di robe per rimontare le pile, uguali, in un altro armadio, è uno dei momenti in cui vorrei essere nata al Polo Nord.
È per questo che appeso sulla porta del mio unico armadio c’è scritto: “attenzione! pericolo valanghe”.

(dué) I fornelli sono sempre troppo caldi
D’estate s’aprono le finestre. Si tolgono le tende che soffocano la circolazione dell’aria. Si spolvera anche sui mobili più alti, lì dove per mesi gli acari hanno fatto festini di ogni genere. Si riempie il frigorifero di bevante rinfrescanti. E si smette di cucinare.
Perché sì, d’estate i fornelli sono troppo caldi. Puoi anche decidere di cucinare un riso veloceveloce, ma il fuocherello del gas devi sempre accenderlo. Non puoi sottrarti. Anche per la più stupida delle pietanze, tranne se non decidi di mangiare insalata per almeno tre mesi, devi accendere il gas. Devi avvicinarti furtiva al cerchietto malefico ed appiccare un fuoco. Un fuocherello con la manopola a minimo, certo, ma sempre un fuoco. Un fuoco che emana calore, che riscalda i cibi, che fa bollire l’acqua. Un fuoco che quando ti avvicini per girare la pasta, voltare la carne, sistemare il coperchio, ti riscalda. Una vampata netta di calore t’investe all’altezza della pancia che infiamma i suoi liquidi e s’estende in tutto il corpo. Un calore crudele, che richiama forte quello che già si è sparso per la casa dalle prime ore del mattino. Un calore senza scampo.
È per questo che d’estate riesumo tutte le mie agendine e chiamo tutti quelli di cui riesco ancora a ricordare il nome. Perché d’estate i fornelli sono troppo caldi, mentre i ristoranti hanno sempre l’aria condizionata.

(tré) Il cuore s’affatica
D’estate tutto si fa più faticoso. Salire le scale, lavare i pavimenti, lavorare al PC. D’estate il cuore s’affatica nel sopportare un sangue bollente che senza alcuna tregua gli scorre dentro e fuori. Il cuore si riscalda, sobbalza, non riesce a sopportare il palpito in più. D’estate il cuore se ne andrebbe in vacanza.
È per questo che soprattutto d’estate sono conosciuta da tutti con il nome iceberg. Perché d’estate l’amore è un lavoro davvero faticoso ed io provvedo a congelarlo.

Tornerà un altro inverno
cadranno mille pètali di rose
la neve coprirà tutte le cose
e forse un po' di pace tornerà.
(Estate – Bruno Martino)


Manila Benedetto

Potrebbe interessarti anche: , Quanti tipi di piatti biodegradabili esistono? Guida alla scelta , Gestire una grande attività? Non si può fare tutto da soli! , Giardinieri e impianti d'irrigazione: ecco i servizi a domicilio per un verde «da far invidia al vicino» , Scopri i film stasera in tv sul digitale terrestre , La modernità nel mondo dei piatti doccia