Magazine Lunedì 30 maggio 2005

Genova dall'Ottocento al Duemila

Vi piacciono i libri di storia totali? Quelli che partono dal pleistocene e arrivano all’intelligenza artificiale? Quello che proponiamo oggi non è così radicale, ma si difende bene. Il titolo – L’identità genovese. Storia di una città tra Ottocento e Duemila (De Ferrari, 22 Eu) – è di quelli che mette in guardia.

Mauro Bocci, giornalista, critico letterario e cinematografico, è l’autore di questo denso volume che ripercorre gli ultimi duecento anni di storia della nostra città. Dal 1797 – attraverso Napoleone, i moti risorgimentali, l’unità, le guerre del Novecento - si arriva (ed è una strana sensazione) al G8 del 2001.
L’intento è quello di dar forma a una sorta di spiritus genuenses che sopravvive negli anni e nei secoli. Non a caso la parola identità nel titolo, non a caso la storia parte dalla fine della Repubblica di Genova, quando cioè l’identità politica va perduta sotto colpi dell’occupazione francese, inglese e sabauda.
In un misto di conformismo e spirito d’indipendenza, Genova è stata più volte protagonista delle vicende italiane e pre e post-unità. Capitale del Risorgimento con Mazzini e i Mille di Garibaldi, capitale operaia, medaglia d’oro della Resistenza (l’unica città dove i tedeschi si sono arresi ai partigiani) e spada di damocle del governo Tambroni il 30 giugno del 1960.

Il percorso attraverso questi duecento anni scorre leggero. Il libro è ricco di documenti e citazioni. La narrazione non perde mai un certo sapore di cronaca, che mette a proprio agio con l’analisi di periodi così lontani.
Insomma, un bell'affresco sui Genova e i genovesi.

Nella foto: vista del porto di Genova, by Alessandro Marzio www.soulpix.com
di Daniele Miggino

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

Hereditary Le radici del male Di Ari Aster Horror U.S.A., 2018 Quando l’anziana Ellen muore, i suoi familiari cominciano lentamente a scoprire una serie di segreti oscuri e terrificanti sulla loro famiglia che li obbligherà ad affrontare il tragico destino che sembrano aver ereditato. Guarda la scheda del film