Cinema e propaganda al Sivori - Magazine

Cinema Magazine Venerdì 20 maggio 2005

Cinema e propaganda al Sivori

Maschere e pugnali. Cinema, storia e propaganda da Cuba all'Iraq è il titolo del convegno in programma lunedì 23 e martedì 24 maggio al Centro Polivalente Sivori (salita Santa Caterina). Due giornate di studio e confronto a cura del Centro Universitario Cinematografico (Cuc) di Genova, per riflettere su un argomento stimolante: il rapporto tra il cinema e la propaganda nei suoi più vari aspetti. Si cercherà di approfondire il ruolo del cinema come mezzo che assorbe e trasmette ideologia, che veicola messaggi politici e visioni del potere. Tra gli argomenti presi in esame, il cinema italiano di impegno e in particolare l'incontro fra Gian Maria Volontè e il regista genovese Giuliano Montaldo; la questione censura, fra storia e attualità; il cinema cubano. Di particolare attualità il discorso sugli Stati Uniti, con la riflessione sulla propaganda politica e la promozione commerciale nelle campagne elettorali degli Stati Uniti e sui film dedicati alla guerra del Vietnam. E ancora, fra i temi di dibattito, il concetto di "guerra giusta", da Giovanna d'Arco a Sarajevo; le rappresentazioni cinematografiche dell'eccidio di Cefalonia; il colonialismo e il postcolonialismo nel cinema di Gillo Pontecorvo, fra La battaglia di Algeri e Queimada.

Pezzo forte delle giornate di riflessione: due serate con proiezioni cinematografiche (gratuite) alla presenza dei registi. Lunedì 23 maggio alle 21 al Sivori verrà proiettato Nella città perduta di Sarzana (1981), del regista ligure Luigi Faccini, che incontrerà il pubblico. Martedì 24 maggio sempre alle 21 il regista Paolo Benvenuti dialogherà con gli spettatori al termine del suo film Segreti di Stato (2003), che si propone di fare chiarezza sulla strage avvenuta nel 1947 a Portella della Ginestra e ufficialmente attribuita al bandito Salvatore Giuliano.

Organizza le giornate il Centro Universitario Cinematografico (Cuc) di Genova in collaborazione con l'Università degli Studi di Genova (Facoltà di Scienze Politiche e Facoltà di Lingue), il Dipartimento Ricerche Europee e il Circuito Cinema Genova. Fra i relatori del convegno, critici cinematografici, storici, ricercatori, (alcuni nomi: Silvio Ferrari, Marco Salotti, Piero Pruzzo, Ferdinando Fasce, Sergio Arecco, Renato Venturelli, Anita Ginella).

Nella foto: una scena di "Segreti di Stato", di Paolo Benvenuti.

Potrebbe interessarti anche: , Bohemian Rhapsody: non la solita recensione del film sui Queen , Gli incredibili 2 e Bao ad Annecy 2018 e a settembre al cinema , Ralph spaccatutto: il sequel ad Annecy 2018 e al cinema , Festival di Annecy 2018: vincitori e premi. C'è anche l'Italia , L'animazione impegnata al Festival Annecy 2018: da Another Day of Life a Funan