Magazine Venerdì 13 maggio 2005

Premi e teatro in nome di Andersen

Magazine - Tutti allerta. Approntate le barche, le scaffele, i motoscafi e i motoschifi, le navi e i traghetti, le vele e i velocipedi, munitevi di biglietti, passaggi in treno o in aereo o in qualsiasi altro mezzo di trasporto ma, soprattutto, non sbagliate la meta: è Sestri Levante e i motivi per andarci sono molti, tra cui tanti ma tanti Anniversari, anche a tre cifre.

A partire da sabato 21 maggio e poi dal 26 al 29, tutti a Levante alla faccia dei dati sconfortanti sul turismo in Italia e in Liguria. Pare che lì le cose vadano a gonfie vele e il tutto con “molte grazie” alle iniziative che stanno sotto il nome di Hans Christian Andersen, quel simpatico burlone di un'autore danese che, con le sue terribili e temibili fiabe, allieta i sonni e alimenta gli incubi di tutti noi da lungo tempo. Cade quest’anno il bicentenario dalla nascita, e quindi le cose si fanno GRANDI.

Cominciamo andando in ordine cronologico. Sabato 21, la «baia delle fiabe» - come la definì H.C. Andersen nella sua visita del 1833 - ospita (al Grand Hotel Villa Balbi, Hotel Suite Nettuno) dalle 15, la 24esima edizione degli Oscar italiani ai libri per ragazzi, curata dalla rivista . Il Premio Andersen – Il Mondo dell’Infanzia, maggior riconoscimento nazionale dedicato ai libri editi e agli autori, illustratori e editori avrà quest’anno un ospite d’onore davvero d’eccezione, amato da grandi e piccini: Francesco Tullio Altan, che festeggia i trent’anni dell’intramontabile PIMPA. I libri, premiati per categoria, entreranno anche in una finalissima per il Super Premio Andersen 2005, dedicato al miglior libro in assoluto. In occasione delle celebrazioni sull’autore danese, la rivista Andersen ha anche organizzato una mostra-omaggio dell’illustrazione italiana per l’infanzia dal titolo Sirenette di cara e soldatini di inchiostro, (al Vittoriano, Roma in questi giorni), di cui verrà presentato il catalogo con 66 tavole di illustratori dedicate alle celebri fiabe. Infine un momento d’oro anche per il Brutto Anatraccolo, al centro di un concorso di filastrocche lanciato dalla rivista Andersen in collaborazione con VisitDenmark (ente turistico nazionale danese).

Altri premi e appuntamenti per il lungo fine settimana successivo, dal 26 al 29 maggio nell’Andersen Festival - Anniversari, una maratona di eventi ideati da artificio 23, per la direzione artistica di Leonardo Pischedda, che punta alle molte ricorrenze, più o meno gioiose, che cadono in questo 2005, (bicentenario Andersen, 60° anno dalla liberazione d’Italia, 30° anno dalla morte di Pasolini, il 100° della dormula della relatività di Einstein...), e si snoda tra i vicoli, le piazze e i molti angoli di Sestri con racconti, teatro di strada, spettacoli di clownerie, circo e acrobazie, ma anche letture serali per la voce di autori come Lella Costa (legge tre fiabe di Andersen, 28 maggio), Maurizio Maggiani (con il suo “romanzo a puntate” costruito per l’occasione, 27 maggio), Daniele Biacchesi (“La storia e la memoria”, il 26 maggio), Mara Baronti (intreccio di biografia e favole di Andersen, 29 maggio).

È sotto le stelle invece l’appuntamento lanciato l’anno scorso, sempre all'interno del Festival, con i Racconti di sera, (alle 21.30): una serie di narrazioni-spettacolo, che nascono come progetti speciali. Quest’anno protagonisti: Alfonso Santagata (“Il sole del brigante”, 29 maggio), Andrea Cosentino (“Angelica – primo studio”, 28 maggio), Luca Scarlini (“L’amazzone e il pirata”, 27 maggio) e Nicola Rignanese (“H.C. NDRSN – Tutto su Andersen”, 26 maggio). I racconti e le fiabe proseguono al Terrazzo del Fico con il testimonial del Festival Tonino Conte, (al convento dell’Annunziata), anche lui narratore di fiabe e in clima celebrativo per i suoi 70 anni.

Il teatro poi arriva a Sestri da tutto il mondo e presenta Mr Phan Thanh Liem da Hanoi con i suoi burattini sull'acqua (26-28 maggio, diversi orari), i Buskers, dieci gruppi diversi che fanno spettacoli per 4 giorni e cinque compagnie di teatro urbano che propongono crezaioni "site specific" - pensate appositamente per il luogo: la crezione sull'acqua della Compagnia Ilotopie, (Francia); la danza verticale con volo di Antoine de Menestrel, (Francia); la danza urbana con i Collectif Ex-Nihilo, (Francia); le acrobazie da Nairobi con gli Afro Jambo Acrobats, (Kenya); e il circo contemporaneo dei Lice de Luxe, (Danimarca).

Le idee frizzanti e le invenzioni non finiscono qui perché i bambini a Sestri non sono solo spettatori, ma anche protagonisti di laboratori, attività, giochi e cortei di cui trovate indicazioni su www.premioandersen.it . Protagonisti anche grazie al Premio Letterario Hans Christian Andersen assegnato in questa 38esima edizione a scuole materne, bambini, ragazzi, adulti per fiabe inedite.


In alto un'immagine della Baia del silenzio. In basso un momento dello spettacolo "In total control", della compagnia Afro Jambo Acrobats dal Kenya.

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

Macchine mortali Di Christian Rivers Azione 2018 Dopo una guerra che ha devastato il mondo in sessanta minuti, ridefinendone addirittura la geografia, Londra è diventata una città predatrice, in movimento su enormi cingoli e armata di arpioni, che ha lasciato l'Inghilterra in cerca di... Guarda la scheda del film