Magazine Venerdì 6 maggio 2005

Nuruddin Farah alla FNAC

Magazine - Nuruddin Farah ci accompagna in un viaggio dantesco negli inferni di Mogadiscio, con il suo libro Legami (Frassinelli editore). Lunedì 9 maggio 2005,alle ore 18.00, lo scrittore africano sarà alla Fnac, di via XX settembre, per la presentazione del suo ultimo lavoro. Introduce Sergio Buonadonna. New York Review of Books ha definito Nuruddin Farah “il più importante romanziere africano degli ultimi 25 anni”.

Intessendo insieme realismo e fantasia, cronaca e invenzione, Nuruddin Farah torna nel suo Paese –la Somalia- per mettere in un romanzo il caos della guerra civile, regalandoci un altro capolavoro, dove momenti di alta poesia si alternano a brucianti istanze civili e morali. Una potente meditazione sulla violenza, sul male, sulle possibilità di un’umana redenzione.

Candidato al Premio Nobel per la Letteratura nel 2002, Nuruddin Farah è nato nel 1945 a Baidoa in Somalia, ha studiato in Africa, Europa e anche in India e infine si è laureato in Inghilterra specializzandosi in letteratura teatrale. Esule dal suo Paese perché oppositore della dittatura di Siad Barre, ha vissuto in Italia dal 1976 al 1979 e poi è tornato in Africa, soggiornando per lunghi periodi in Nigeria, Uganda, Gambia e Sudan. Attualmente vive a Città del Capo in SudAfrica. Ha insegnato letteratura in diverse università africane, europee e americane, ottenendo numerosi riconoscimenti, fra cui il Premio Grinzane Cavour e il Neustadt Prize. In genere scrive in inglese, lingua in cui ha pubblicato otto romanzi, racconti, testi teatrali e sceneggiature cinematografiche. In somalo ha composto soltanto poesie.

di Mina Vitiello

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

Lontano da qui Di Sara Colangelo Drammatico 2018 Lisa Spinelli è una maestra d'asilo con la passione per la poesia, tanto che i suoi figli ormai quasi adulti la trovano trasformata dalle lezioni che sta seguendo e il marito sente di essere un po' trascurato. Lisa non è di per sé... Guarda la scheda del film