Magazine Martedì 26 aprile 2005

Due città, due poeti, un errorino

Magazine - Quando circa un anno fa, nel tentativo di mostrarmi arguto, chiesi a Edoardo Sanguineti se avrebbe mai potuto scrivere una guida turistica della propria città, sul tipo di quella scritta da Fernando Pessoa per Lisbona, lui mi rispose che, in effetti, lo stava proprio facendo.

Città di mare Lisbona e poeta, come sapete, Pessoa. Città di mare Genova e poeta Sanguineti, come sapete. Un simile intreccio analogico impone un po’ di cronologia, così come di seguito.
Nel 1888 Pessoa nasce a Lisbona.
Nel 1905 Pessoa torna a Lisbona dopo gli anni dell’infanzia e dell’adolescenza trascorsi a Durban, in Sudafrica.
Nel 1925 Pessoa scrive in inglese, ma non pubblica, l’ultima stesura della guida Lisbon, What the Tourist Should See.
Nel 1930 Sanguineti nasce a Genova.
Nel 1934 Sanguineti si trasferisce con la famiglia a Torino.
Nel 1935 Pessoa muore (o, come dicono, si spegne) a Lisbona.
Nel 1974 Sanguineti torna a Genova, usque ad mortem, come egli suppone (mentre, per inciso, a Lisbona è l’anno della rivoluzione dei garofani).
Nel 1988 è riscoperta tra le carte di Pessoa la guida di Lisbona, che viene pubblicata nel 1992 dalla casa editrice Livros Horizonte, di Lisbona.
Nel 1994 Lisbona è città europea della cultura.
Nel 2004 Genova è capitale europea della cultura (che poi è la stessa cosa della città europea della cultura: hanno solo cambiato il nome). Sempre nel 2004 esce la guida Genova per me, scritta da Sanguineti per Alfredo Guida Editore. Nel 2005 il libro raggiunge le nostre librerie.
In occasione dell’evento GeNova 2004, chiedono a Sanguineti di partecipare, con una poesia (inedita) che parli di Genova, a un volume collettivo di testimonianze varie. Sanguineti risponde che non può: è proprio sul punto di partire per - pensate un po’ - Lisbona. Gli spiegano che può scriverla a Lisbona, una piccola poesia per Genova, e consegnarla al suo ritorno. “Così scrivo davvero, laggiù, un acrostico di sei versi…” (pagina 73 di Genova per me).
Ringrazio l’editore Guida per la scelta sapiente di tema e di autore, e grazie anche per avere scritto sul dorso della sovracopertina Edoardo Sanguneti (proprio, così, senza la prima “i”). Trattandosi di sovra-copertina, appunto, un errore rimediabile. E spero che lo si rimedi presto. Mica per altro, ma perché, tenendomi stretto la mia prima edizione con errore del libro, mi auguro di possedere - un domani - una specie di gronchi rosa.
(Della presente chiedo perdono se scrivere di città non consente il non scrivere di infrastrutture e strategie urbane).

Fernando Pessoa, Lisbon, What the Tourist Should See, Livros Horizonte, LDA. Lisboa, 1992.
Edoardo Sanguineti, Genova per me, Alfredo Guida Editore, Napoli, 2004.

Valter Scelsi

di Mina Vitiello

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Miracolo a Milano Di Vittorio De Sica Fantastico Italia, 1951 Guarda la scheda del film