Magazine Martedì 26 aprile 2005

Un medico sulle nuvole

Se la lettura è il vostro passatempo preferito non vi resta che alzare gli occhi al cielo.
Sì, avete capito bene. I protagonisti di una nuova "promozione editoriale" del tutto originale sono Andrea Novelli e Gianpaolo Zarini, due autori savonesi. Domenica 17 luglio, infatti, un aeroplano munito di grande striscione sorvolerà le spiagge di Varazze, Alassio, Pietra Ligure, Savona e Sanremo per due ore e mezza. Scopo dell'iniziativa? Far conoscere a liguri e non "Soluzione finale", medical thriller firmato Novelli & Zarini. L'iniziativa avrebbe dovuto aver luogo domenica 10, ma ci si è messo il terrorismo internazionale a far andare a monte il progetto: i piloti che avrebbero dovuto guidare l'aeroplano per i cieli liguri si trovavano, giovedì 7 luglio, a Londra, la città vittima dei terroristi.
I piloti sono rimasti bloccati e il progetto è stato rimandato. «Sarà per uno dei prossimi weekend», avevano assicurato i due scrittori, e così è stato. Sarà senz'altro un modo originale per portare i lettori dalla spiaggia direttamente in libreria. Nel frattempo, leggete la nostra recensione.


“Il thriller è scienza e metodo”. Parola di , gli autori di Soluzione finale (Marsilio editore, pagg. 379, 16.50 Euro), il medical thriller che è anche il primo romanzo dei due trentenni savonesi. Amici da sempre, i due autori hanno ricevuto il Premio Palazzo al Bosco nel 2003.
Lo sfondo del romanzo è quello, realistico e cupo, della New York dei nostri tempi. Quella in cui la paura del terrorismo è sempre in agguato, quella del casino metropolitano. Quella dove i poveri non possono curarsi e i ricchi sì. È in quella New York che un medico pediatra, Sean Mc Quillan, si immischia in una vicenda pericolosa, che coinvolgerà lui e i suoi amici più cari. Tutto ha inizio con la misteriosa ed inspiegabile morte del dodicenne Ralph. Quando tutti in ospedale sembrano voler archiviare il caso il prima possibile, McQuillan - che tanto assomiglia ad uno dei medici buoni dell’ televisivo – inizia la propria indagine personale tra pericoli, morti sospette e macchine incendiate.

Ad aiutarlo sarà Eleanor Everett, la sexy detective che lo porterà, grazie ad una determinazione che è tutta femminile, a risolvere un caso che coinvolge l’ingegneria genetica usata a scopi terapeutici. Ed è proprio il tema del contrasto tra scienza ed etica a farla da padrone in un romanzo che pare la sceneggiatura di un film poliziesco. Ben scritto e ricco di suspance, Soluzione finale fa anche riflettere sul ruolo del medico, spesso poco attento al paziente in quanto persona. E se per arrivare alla verità MacQuillan decide di non stare alle regole di un ospedale che pensa solo ai ritorni economici, non si può che stare dalla sua parte.

Ma vivere nella città di New York significa anche trovarsi, per una volta, dall’altra parte del muro. Bella l’immagine del protagonista che si ritrova, inaspettatamente, all’interno della macchina della polizia: e lui che ha sempre vissuto nell’agiatezza e nel rispetto della legge si chiede che cosa possa pensare la gente che lo guarda ora dal di fuori. Come a dire che spesso facciamo fatica a metterci nei panni di chi sta vivendo una situazione drammatica.
Anche il linguaggio medico è usato con grande precisione: questo permette al lettore di comprendere argomenti - quelli dell’indagine scientifica – spesso riservati ai soli “addetti ai lavori”. Così, tra colpi di scena continui e indizi che porteranno i protagonisti a raggiungere l’Europa, la vicenda giunge alla sua “soluzione finale”. Ma sarà davvero così? Ai lettori la risposta.

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Soldado Di Stefano Sollima Azione U.S.A., Italia, 2018 Nella guerra alla droga non ci sono regole. La lotta della CIA al narcotraffico fra Messico e Stati Uniti si è inasprita da quando i cartelli della droga hanno iniziato a infiltrare terroristi oltre il confine americano. Per combattere i narcos l’agente... Guarda la scheda del film