Concerti Magazine Giovedì 14 aprile 2005

Genova per Paolo Conte

Magazine - Venezia 2002. Paolo Conte è sul palco. Parte la musica. Lui è al pianoforte, nel mezzo di una luce rotonda. Tutt’intorno solo il buio. Poi inizia «con quella faccia un po’ così, quell’espressione un po’ così…». Avete presente come continua? È Genova per noi. Una splendida poesia che l’artista astigiano ha dedicato alla nostra città. I veneziani, forse ancora pervasi da antiche rivalità marinaresche «ci sono rimasti malissimo», racconta Paolo Conte.

Parte l’applauso del Carlo Felice. Stracolmo, non per un concerto ma perché oggi, 14 aprile 2005, Paolo Conte diventa genovese.
Non si tratta del solito premio alla carriera ad un artista, musicista e poeta, ma un solenne ringraziamento per aver portato Genova nel mondo. E pensare che a lui era sembrata una canzone privata. «Un incontro tra due razze» dice Conte e continua, «quella ligure e quella piemontese, che sono un po’ selvatiche».

Alla cerimonia hanno partecipato, oltre al Sindaco Giuseppe Pericu, Margherita Rubino - presidente del Circolo Culturale dei Buonavoglia, che ha organizzato l’incontro – Edoardo Sanguineti - poeta - Gianna Schelotto - scrittrice e psicologa - e il sovraintendente Gennaro Di Benedetto.

Una carriera e una fama che non sono esplose grazie a campagne pubblicitarie. Così come la scelta di esibirsi, anche oggi che ha avuto successo, non solo in grandi teatri. In questi aspetti, che danno vita ad una carattere schivo, Margherita Rubino vede la genovesità di Paolo Conte.

Diversi periodi di pausa lo hanno allontanato dai riflettori. Come se non avesse mai avuto fretta di diventare famoso. Ha abbandonato lo studio del padre per dedicarsi alla musica. Anche se «prima o poi» lui dice «tornerò a fare l'avvocato». «Ma noi sappiamo» ribatte Edoardo Sanguineti «che sono solo parole maliziose e chissà quante volte le avrà dette».

Nella foto: Paolo Conte al pianoforte sul palco del Carlo Felice

Potrebbe interessarti anche: , Mahmood vince Sanremo 2019 con il brano Soldi. Secondo posto per Ultimo, segue Il volo , Sanremo 2019. Testi e pagelle delle canzoni in gara , Sanremo 2019: Zen Circus con L'amore è una dittatura. Testo e pagella , Sanremo 2019: Ultimo con I tuoi particolari. Testo e pagella , Sanremo 2019: Simone Cristicchi con Abbi cura di me. Testo e pagella

Oggi al cinema

La morte corre sul fiume Di Charles Laughton Drammatico U.S.A., 1955 Capolavoro segreto del cinema americano, fonte di ispirazione per Scorsese, Malick e mille altri, l’unica regia di Charles Laughton è una fiaba gotica vista dagli occhi di due bambini. Una delle più grandi interpretazioni di Robert... Guarda la scheda del film