Weekend Magazine Venerdì 18 marzo 2005

Villa Serra di Comago

E' un parco con origini importanti, quello di Villa Serra, con un destino simile a quello di molte altre grandi dimore nobiliari italiane. Voluto dal marchese Orso Serra all'inizio dell'800, dopo un secolo è più di proprietà privata, nel 1982 venne acquistato dai Comuni di Genova, Sant’Olcese e Serra Ricò che, a partire dalle Colombiadi del ’92, avviarono i primi lavori di restauro. Un processo che si è completato nel 2004, con gli ultimi interventi alla villa e all’esterno.
Il cuore del parco è la palazzina neogotica in stile Tudor, affiancata dal palazzo settecentesco Serra Pinelli, entrambi dislocati sulla sinistra rispetto all’entrata. Gli interni della palazzina, visitabili solo in circostanze particolari, si estendono su 300 mq, con decorazioni, soffitti rivestiti da cassettoni dorati, pavimenti a parquet policromo. Attorno, invece, il parco costituisce, per lo scenario unico nel panorama cittadino, uno dei più interessanti esempi di giardino ottocentesco, insieme all'ancor più spettacolare .

La sua attuale denominazione è Parco Storico e, come tale, mira a valorizzare il patrimonio artistico rappresentato dalla villa. Ma, edifici a parte, disponibili anche per incontri con servizio catering, la vera attrazione è il parco all'inglese che si estende su otto ettari nella valletta del Rio Comago e attira – pare –fino a 30.000 visitatori l’anno. Gran parte del fascino per il pubblico sta nello scenario piacevole e rilassante che si gode nel giardino, che si deve all’impegno di celebri architetti inglesi che usarono laghetti, ruscelli e giochi d'acqua per disegnare incantevoli scenografie.
Adesso, pur con i dovuti interventi, l’ambiente rimane ben conservato, a partire dal grande laghetto centrale che ospita anatre e cigni. Tutto attorno vialetti ed alberi ad alto fusto, anche secolari, con tanto di pannelli, recentemente allestiti per illustrare alcune delle specie botaniche più importanti.
Sullo sfondo trova posto anche un piccolo palco che, nella buona stagione, ospita concerti e manifestazioni teatrali, il cui programma viene reso disponibile nel .

La villa si può raggiungere con le linee extraurbane AMT per Sant'Olcese o Serra Riccò. Apre alle 8 e chiude con il tramonto del sole. Ingresso 2 Euro. Per informazioni sul parco e sulle visite guidate: Consorzio di Villa Serra Tel. 010 715577; www.villaserra.it

In alto, inquadratura della palazzina. In basso, uno dei lagehtti laterali.

Oggi al cinema

Io sono Ingrid Di Stig Björkman Documentario Svezia, 2015 Uno sguardo dietro le quinte della vita straordinaria di una giovane ragazza svedese che divenne una delle attrici più celebri del cinema americano e mondiale... Ingrid Bergman. Guarda la scheda del film