Concerti Magazine Mercoledì 16 marzo 2005

Weekend balkanico con Bregovic

Balkanici di tutto il mondo - di stirpe e di spirito – udite udite: il prossimo venerdì 18 marzo 2005 arriva in città il vostro (e nostro) vate: .
Presenterà al Teatro Carlo Felice - nell’ultima delle sette tappe italiane – la propria opera zigana intitolata Karmen (con la K). Ma non è tutto. Il giorno prima - giovedì 17 marzo 2005 - Goran verrà a prendere un caffè a mentelocale! Arriverà verso le 17.30 e resterà a disposizione del pubblico per un’oretta. Siete tutti invitati.

Goran Bregovic e un altro elemento mica da ridere – il regista rocker Emir Kusturica – hanno contribuito ad alimentare il mito dell'allegria e della tragica spensieratezza tzigana. Con film come Underground, Arizona Dream (entrambi musicati da Bregovic) e con la mitica Kalashnikov, ballata indiavolata che ha fatto scatenare i teatri più legnosi, chiunque si è sentito un po’ gitano.

Ma Bregovic è soprattutto un compositore di successo. Nato con la musica rock, si è spostato poi verso sonorità popolari. La guerra dei balcani lo ha costretto a fuggire a Parigi. A metà anni Novanta inizia l’escalation con la sua Orchestra per Matrimoni e Funerali, che ripropone le musiche fatte per il cinema e fa ballare anche le sedie.
Lo spettacolo che porta a Genova riprende, invece, l’opera tradizionale di Bizet, rivisitandola in alcuni aspetti fondamentali. L’esplosività zigana si appropria del melodramma.

Il weekend musicale offre altri due concerti. Sabato 19 marzo 2005 cantano Elisa al Mazda Palace e Max Gazzè al di Savona. Che hanno in comune con Bregovic? Forse nulla, ma ci sembrava un bel fine settimana di musica.
Elisa è una vecchia conoscenza, una voce già bella registrata, che dal vivo stupisce per perfezione e potenza. Il concerto fa parte del Pearl Days Tour. L’omonimo album, con il quale la cantante è tornata a cantare in inglese, è stato progettato per un mercato non più solo italiano. Ma forse non ha ancora ricevuto gli onori che si aspettava. L’Europa aspetta ancora Ramazzotti…

Infine il buon vecchio Max, in giro per palchi d’Europa da più di vent’anni. Ha attraversato una marea di generi da bassista (punk, ska, new wave, jazz), ha collaborato con illustri colleghi come Daniele Silvestri, finché non ha sfondato in proprio. Un giorno - il suo ultimo album – traspira tutta la sua ironia, ecletticità e poesia.

Nella foto: Goran Bregovic

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Crazy & Rich Di Jon M. Chu Commedia, Romantico U.S.A., 2018 La newyorkese Rachel Chu accompagna il suo fidanzato di lunga data Nick Young al matrimonio del suo migliore amico a Singapore. Emozionata perché visiterà l’Asia per la prima volta, ma nervosa perché conoscerà la famiglia... Guarda la scheda del film