Concerti Magazine Venerdì 11 marzo 2005

La musica che non annoia

Già dal primo ascolto i WaxWings mostrano di trarre spunto da generi molto diversi. Il Blues, per esempio, nella strofa un po' parlata, il pop, nella semplicità della melodia e l'indie rock, per il "sapore" del loro sound.
Tutto ciò rende i loro pezzi "pieni" e completi, tanto da risultare un composto perfetto per il live in piccoli locali di estimatori, amanti della buona musica e, in particolare, di quella sperimentata.

Voglio iniziare a descrivere il loro demo partendo dalla traccia #3, ovvero Conduct, un pezzo in cui il giro di chitarra si ripete in modo ossessivo e la voce parla con uno stile tipicamente blues: i Wax Wings sanno suonare, e lo fanno bene, con grande attenzione ai piccoli particolari, riuscendo a mutare la monotonia in un'alternanza di assoli e voce.

La secondo traccia, Revelation, ci mostra un lato diverso del gruppo, quello in cui l'inglese non è troppo curato e la musica è un rock molto elementare; ma la ciliegina sulla torta è Joker's Game (Gotham + Jack is dead), titolo accattivante come l'inizio del pezzo, così misterioso nel suo farsi strada dal basso... ed è il basso ad introdurre gli altri strumenti e la voce con il suo parlato, fin quando non arriva a sussurrare il titolo.

Ancora una volta il blues è protagonista incontrastato, ma come definirlo un difetto? Questi ragazzi trasformano il "padre del rock" in qualcosa di moderno e vicino ai nostri gusti di giovani divoratori di musica.
Il demo si chiude con un sospiro alla Jeff Buckley (Hallelujah... NdR) o meglio, è il sospiro a fare da incipit all'ultimo brano: una sonata molto "riflessiva", una canzone d'amore con un testo tutto da ascoltare ed in cui "I just want to love you..." sono le ultime parole del pezzo.

Un ottimo demo, che dire... ROCK ON!

Tracklist
1. Joker's Game (Gotham + Jack is Dead)
2. Revelation
3. Conduct
4. I just want to love you (demo version)

Vale

Nella foto: i WaxWingstesto

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Grand Budapest hotel Di Wes Anderson Commedia, Drammatica Germania, U.S.A., 2014 Grand Budapest Hotel narra le avventure di Gustave H, leggendario concierge di un lussuoso e famoso albergo europeo e di Zero Moustafa, un fattorino che diviene il suo più fidato amico. Sullo sfondo, il furto e il recupero di un celebre dipinto... Guarda la scheda del film