Concerti Magazine Giovedì 10 marzo 2005

Provocazioni sul canto Gregoriano

Duplice evento nel campo della musica antica sabato 12 marzo. Alle ore 17,00, presso la Sala dei chierici della Biblioteca Berio, in occasione dell’anteprima del CD Multae voces – polifonie gregoriane dell’Ensemble Ars Antiqua, prodotto dalla casa discografica Philarmonia, si svolgerà una conferenza/dibattito dal titolo Provocazioni sul canto Gregoriano.
Alle ore 21.00, presso l'Abbazia di San Matteo, Ars Antiqua si esibirà nel Canto medievale in San Matteo per la .

Organizzata e promossa dalla Biblioteca Berio - in collaborazione con - la conferenza Provocazioni sul canto Gregoriano vede, quali relatori, Guido Milanese - direttore di Ars Antiqua e gregorianista conosciuto - Roberto Iovino, docente di Storia della musica al Conservatorio N. Paganini di Genova e Michele Trenti, direttore d’orchestra e amministratore delegato di Philarmonia.
Chi dice che il gregoriano fosse monodico, cioè cantato a una sola voce? Chi dice che fosse cantato da soli uomini? Forse non tutti sanno che non esisteva solo il gregoriano, ma anche il canto beneventano, l’ambrosiano, il romano antico. Nel tentativo di sfatare miti e luoghi comuni del gregoriano, far conoscere al grande pubblico una nuova interpretazione di questo canto millenario, farlo uscire dai cassetti polverosi in cui è stato spesso relegato, restituire quell’espressività di cui è stato privato.
Il concerto è stato reso possibile anche grazie alla fattiva collaborazione del Lions Club Sant’Agata e di Mentelocale.

Per Informazioni:
010 5222000

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Darkest Minds Di Jennifer Yuh Nelson Fantascienza U.S.A., 2018 Dopo che una malattia sconosciuta ha ucciso il 98% dei bambini, il 2% dei sopravvissuti sviluppa misteriosamente dei superpoteri. Proprio a causa delle loro straordinarie abilità, i ragazzi vengono dichiarati una minaccia dal governo e rinchiusi in campi... Guarda la scheda del film