Magazine Mercoledì 16 febbraio 2005

Una genovese col sorriso

Magazine - Da zero a cinquant’anni (circa). Lapoppy è una genovese col sorriso, una bambina-ragazza-donna che prende la vita con ottimismo: che si tratti di andare a scuola, a pagare la bolletta dell’ICI o ad un appuntamento galante (fallimentare). Anche nei momenti più bui si fa coraggio e trova il modo di reagire e ripartire.

Il libro di Paola Bartoli, edito da Libero di scrivere, riassume una vita. E lo fa attraverso una serie di aneddoti, di episodi umoristici, di situazioni comuni che, messe una accanto all’altra, costituiscono l’ossatura dell’esistenza di ciascuno. Le gioie e i dolori si alternano, l’importante è saper ridere delle proprie sventure con autoironia, e accettare quello che viene senza perdere la speranza.

Questa la filosofia che emerge da questo libretto snello e scorrevole. Un racconto ben scritto anche se un po’ ingenuo. Un’autobiografia che insiste troppo sull’ “ottimismo a tutti i costi” della protagonista. Lapoppy ricorda un po’ la Carrie di Sex and the City e un po’ Bridget Jones: donne single alla ricerca di se stesse e disperatamente aggrappate ai propri sogni. Un genere di gran moda insomma, uno specchio della donna contemporanea.

Il finale è aperto, consegnato alla fantasia del lettore che, pagina dopo pagina, ha imparato a conoscere Lapoppy. Una storia leggera e divertente che non vuole avere una conclusione, perché c’è ancora tanta vita e tante carte da giocare. Un libro senza pretese, da leggere tutto d’un fiato. E che lascia col sorriso sulle labbra.

Lapoppy, una genovese col sorriso
di Paola Bartoli
Libero di scrivere edizioni
Euro 10.00

Nella foto: la copertina del libro

di Laura Calevo

Potrebbe interessarti anche: , La maledizione della peste nera: l'epidemia ritorna a Genova. Il nuovo thriller di Daniel Kella , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione