Magazine Sabato 5 febbraio 2005

La scuola che insegna a pensare

Nelle prestigiosa sede della Facoltà di Scienze della Formazione, in Corso Podestà, il preside Pino Boero ha introdotto, venerdì 4 febbraio, la presentazione del libro Lino Gosio un maestro, edito dalla casa editrice per ragazzi Andersen, famosa per l’omonimo premio per la letteratura per ragazzi.
Per Pino Boero è stato un omaggio anche alla persona di Lino Gosio che, presente alla manifestazione, è stato definito un maestro di insegnamenti; un grande maestro, che «al sussiego dei dotti, ha mostrato la sua cultura, la sua indipendenza e la modestia dei formatori».

Il libro - che tutti i genitori, gli educatori e gli insegnanti dovrebbero leggere - è nato grazie a un’idea di Gualtiero Schiaffino, che lo ha realizzato in forma di abbecedario: il libro contiene tutte le voci che si incontrano nell’educazione e nel percorso evolutivo di un ragazzo; si potrebbe definire un piccolo bignami pedagogico. La casa editrice, proponente sempre delle novità, ha inserito questo saggio, curato da Anselmo Roveda, nella collana dei Gufi. La sapienza pedagogica di Gosio è quella dettata dal buon senso, dalla profonda cultura che, com’è scritto nell’introduzione, ne fa un maestro non solo di scuola, ma di vita. Un maestro a tutto tondo, dunque, che rivela anche una rotondità di scrittura. Una scrittura ultratrentennale che si trova in tante collaborazioni a quotidiani e riviste – soprattutto su Andersen - che trova in questo libro una sintesi rara e bella. Rara perché ad ogni voce si riesce ad affrontare più di un argomento, un capitolo di pedagogia, di educazione, suscitando l’interesse del lettore anche profano. Poi bella, oltre che per la qualità della scrittura, per l’impaginazione, la grafica ricercata che intervalla il susseguirsi delle lettere dell’alfabeto con le illustrazioni piene di fascino di Théophile Schuler - pittore e disegnatore austriaco che illustrò i libri di Victor Hugo e Julius Verne.

Per Mario Gennari, ordinario di Facoltà di Pedagogia di Genova, il libro è in sintesi un insegnamento al saper pensare. Questo è in fondo il lavoro dell’umanista e del pedagogo: quel lavoro che Gosio ha svolto egregiamente: formare l’uomo negli aspetti più profondi, nelle parti nascoste, l’essenza del pensiero che non è calcolo ma possibilità di immaginare, di cogliere, di possedere la conoscenza, per imparare la lettura.
Apriamo il libro a caso ed ecco che, alla lettera E, si parla di Eccezione, ovvero dei ragazzi eccezionali; di Economia, ovvero come insegnare i soldi; Errore, ovvero sbagliando si impara; Esempio, ovvero del saper insegnare con l’esempio; Esercizio, ovvero dell’utilità della costanza. Poi, alla lettera A, una parola fondamentale: Amore, ovvero dell’amore in educazione. Come si vede, un ausilio importante all’educazione e alla ricerca delle cose utili.

Lino Gosio è stato un maestro, un vecchio maestro elementare, figura che ha sempre avuto un ruolo importante nell’infanzia di ognuno; uno di quei maestri che si ricordano con affetto e gratitudine. E chi era presente, si è commosso ascoltando le testimonianze di alcuni anziani insegnanti. Gosio ha attraversato le varie tappe della carriera scolastica arrivando ad essere ispettore, ma non si staccò mai da quel ruolo di maestro elementare. E proprio Gosio, alla fine della presentazione, ricorda: «Gli innovatori, i veri rivoluzionari, sanno guardare anche indietro; allora leggere, scrivere e far di conto, sono ancora le cose che una vera scuola deve sempre insegnare. Oggi, con la mia età, ho grandi ricordi ma anche grandi speranze… perché quello che si insegna bene vale. Perché i bambini non tradiscono mai».

Lino Gosio un maestro
Edizioni Andersen
I Gufi LA COLLANA DEI SAGGI
Euro 12,50
di Giorgio Boratto

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

Jurassic World Il regno distrutto Di J.A. Bayona Azione, Fantascienza, Avventura U.S.A., Spagna, 2018 Sono passati quattro anni da quando il parco tematico di Jurassic World è stato distrutto dai dinosauri scappati dalle gabbie di contenimento; Isla Nublar adesso è un luogo selvaggio abbandonato dagli umani dove i dinosauri sopravvissuti... Guarda la scheda del film