Festival di Danza all'HOP Altrove - Magazine

Teatro Magazine Teatro Hops Mercoledì 2 febbraio 2005

Festival di Danza all'HOP Altrove

Magazine - A tutta Danza. Dopo le , è l’Hop Altrove a darsi da fare per offrire ospitalità al corpo in movimento con gruppi e compagnie provenienti da tutta Italia, per il mese di febbraio. Un nome importante sta dietro le quinte di questa rassegna, che sa molto di festival: (Artemis Danza).

Corpi scoperti è il titolo di un programma fittissimo di serate (dal 3 al 26 febbraio) che prevede ogni settimana, da giovedì a sabato, più compagnie nella stessa sera con coreografie differenti, unificate sotto uno stesso titolo. “Il progetto è fatto su misura per lo spazio dell’Hop Altrove”, racconta Monica, “Ho immaginato una situazione di scoperta simile a quella che si vive tra i vicoli scovando il teatro di Mario Jorio. L’idea della scoperta è anche legata ad una necessità di riavvicinare il pubblico alla danza e viceversa. Scoperta anche come momento di ricerca. E infine, molte coreografie hanno studiato il modo di adattarsi allo spazio, scoprendolo a loro volta”.

Monica prosegue raccontandomi di come nel tempo la danza, in Italia, abbia perso pubblico e di come il pubblico, a sua volta, si sia perso molti dei suoi passaggi importanti e delle sue evoluzioni. Con questa rassegna Monica presenta spettacoli compiuti - non perfomance - interpretati da ballerini affermati o emergenti con doti artistiche o percorsi di ricerca molto seri ed accattivanti su coreografie nuove o storiche. “Esperienze nuove e tante facce” sono gli ingredienti di queste serate.

“Una sfida che vuole scommettere su nuovi autori e creare un momento di incontro con il pubblico a fine spettacolo. È un’idea che mi viene in mente adesso, parlando con te, ma in cui credo molto. Le scuole di danza in Italia sono piene, se senti le mamme è tutto un avrei voluto, fai danza? Che bello!. Quindi il pubblico c’è però, a parte i grandi balletti, tutta la danza contemporanea resta un mondo a parte. C’è una certa difficoltà di comprensione che va superata. È necessario riscoprire la varietà di un’arte che non ha una cifra stilistica determinata se non nel nome degli autori-coreografi. La contemporanea ha la fama di essere ermetica, mentre invece oggi si è riaperta ed è forse l’espressione artistica che più si è messa in gioco negli ultimi tempi, moltiplicando le contaminazioni. I ponti che ha creato la danza con le altre discipline (architettura, multimedialità, cinema, arte circense) è elevatissima”.

Monica è un'irresistibile chiacchierona, ma parla della sua materia con tale passione e coinvolgimento che ci si sente subito calorosamente invitati. E incuriositi.
In scena andranno coreografie nuove come Intro>spect, di Tino Schepis (che tiene anche uno stage il 4 e il 5), la cui ricerca l'ha portato nella gestualità del mondo animale e della natura. Ma ci saranno anche lavori che hanno fatto storia, è il caso di Adamo ed Eva, di Birgit Cullberg, messa in scena dal corpo di ballo del Teatro Nuovo di Torino. Esercizi (9-11 febbraio) di Canessa e Manenti è danza al 100%, che nasce dalla contaminazione con le arti del circo (stage di danza aerea il 10 e l'11). Soloperdue è un a solo di una giovane sorprendente e trasgressiva: Martina La Ragione. Nella sezione Corpi Isola-ti due compagnie dalle isole: Lucidosottile dalla Sardegna e il Gruppo Festina Lente da Palermo, una pièce con un interessante rapporto con la multimedialità. Mentre l'ultimo appuntamento Part I: The Woman è una coreografia a sei, che nasce dall'incontro con il cinema, un grottesco al femminile.

Corpi scoperti - il programma

giovedì 3 - sabato 5 febbraio 2005
Eda (Ambra Senatore) - Adamo ed Eva (Teatro Nuovo di Torino) - Intro>spective (Tino Schepis)


mercoledì 9 - venerdì 11 febbraio 2005
Carnagione Levigata e Bianca (Laura Corradi) - Esercizi Canessa-Manenti, arti circensi) - Soloperdue (Martina La Ragione)


giovedì 17 - sabato 19 febbraio 2005
Blu Sangue (Compagnia Lucidosottile) - Sembianze (Valerio Longo) - D.N.A. Promenade Lost in Sicily (Gruppo Festina Lente)


giovedì 24 - sabato 26 febbraio 2005
Part I : The Woman (Nicoletta Cabassi)


martedì 15 - venerdì 18 marzo 2005

Nelle foto alcuni particolari dagli spettacoli in programma. In alto un momento di Adamo ed Eva del Teatro Nuovo di Torino

Potrebbe interessarti anche: , Giudizio Universale: la Cappella Sistina secondo Marco Balich , Artisti e progetti vincitori di #UBU40 accanto a quelli di Hystrio, Rete Critica e ANCT , Turandot: la trama dell'opera, tra un principe pirlone e donne con scarsa autostima , Acqua di colonia: il colonialismo italiano secondo Frosini/Timpano , Dall'Olanda il teatro-incontro in Perhaps All The Dragons dei Berlin