Saldi! Saldi! Saldi! - Magazine

Outdoor Magazine Martedì 11 gennaio 2005

Saldi! Saldi! Saldi!

Magazine - Attenzione, genovesi, la corsa ai saldi è iniziata! A partire dal 7 gennaio, infatti, i negozi cittadini hanno dato il via alle vendite speciali di fine stagione, che dureranno fino al 20 febbraio prossimo.

A volte non ci si pensa, abbagliati come si è dalla pioggia di offerte dei negozi più svariati, ma la corsa al saldo necessita di una tattica e di un’organizzazione mirate. Altrimenti si rischia di rimanere fregati.
«Non ho mai creduto nei saldi», dice Wilma, una signora genovese che ha fatto dello shopping un vero e proprio hobby, «d’altra parte – dice – nessuno ti regala niente, e credo che i negozi vendano in saldo i fondi di magazzino, oppure i capi fallati». Mai fidarsi, allora, dei prezzi troppo stracciati, perché potrebbero nascondere delle trappole. E potreste accorgervene troppo tardi: «Un consiglio? Acquistate in saldo solo oggetti che avevate già addocchiato in precedenza, e di cui ricordate il prezzo originale», conclude Wilma.

«Ho già fatto un giro per saldi, ma non sono rimasto soddisfatto», afferma Carlo, 27 anni, «le cose più belle e attuali non sono quasi mai scontate, per non parlare di quei negozi che mettono in vendita merce risalente ad alcuni anni fa». Ecco un altro modo per ingannare i poveri acquirenti: come Carlo, anche voi state attenti a non acquistare oggetti appartenenti alle vecchie collezioni. Luca, 25 anni, non perde tempo in ragionamenti: «approfitterò dei saldi per acquistare magliette e biancheria intima, senza perdermi in troppi giri per le vie della città: se un capo mi piace, lo acquisto subito».
«Chi fa l’affare è sempre e solo il negoziante», dice Valentina, 40 anni, che vaga per negozi in attesa di un “colpo di fulmine” che la spinga a comprare: «non è semplice, in tempo di saldi, tornare a casa soddisfatti. A mio parere gli unici ad essere convenienti sono gli sconti dei negozi molto costosi… ma i prezzi scontati sono comunque troppo alti!».
Ilaria, 25 anni, sa che lo shopping le porterà via parecchie ore della giornata: «per capire se uno sconto è davvero conveniente, controllo che l’offerta degli altri negozi - quelli che vengono lo stesso articolo - sia la medesima». L’ultima parola è di Stefano, 28 anni: «Non mi fido: temo che alcuni negozi propongano in saldo la merce senza averne abbassato il prezzo. Come? Sul cartellino che indica il prezzo precedente ne scrivono uno molto più alto di quello reale. E il gioco è fatto».

Avete ancora dei dubbi? Un prezzo non vi convince? Per denunciare eventuali abusi potete chiamare il numero verde 800 180 431, oppure visitare i siti www.assoutenti.liguria.it e www.consumatoriliguria.it . Ecco cosa hanno riscontrato i responsabili del progetto Sportelli in rete, che si occupa dell’assistenza ai consumatori: «Fino ad ora non sono giunte lamentele significative al nostro numero verde. Qualche giorno fa una signora ha acquistato un capo scontato del 30%, ma alcuni giorni dopo il saldo era diventato del 50%». Ma in questo caso non si può intervenire: «i negozianti sono liberi di farlo». Un consiglio per non pentirsi dei propri acquisti? «Misurare sempre i capi, controllarne l’integrità e non farsi prendere dall’ansia: meglio spendere più tempo nell’acquisto che rimanere fregati!».

Potrebbe interessarti anche: , Cosa non deve mancare nella tua attrezzatura da trekking , Una gita sul lago di Como alla scoperta dei borghi più belli , Estate 2019: ecco perché regalarsi un’esperienza di rafting di coppia su Liveinup , Sardegna, viaggio a Cuccureddus: un sito archeologico da scoprire , Fare surf sul Tamigi a Londra, oggi è possibile!