Concerti Magazine Giovedì 25 gennaio 2001

Scrivilamusica 2001

Magazine - "Con la seconda edizione abbiamo scoperto uno spaccato di letteratura sommersa" dicono i redattori di MUSICA! parlando di questo concorso. Difficile dargli torto visti gli 800 lavori che gli sono arrivati sulla scrivania. Ma procediamo con ordine: Guido Festinese, critico musicale di Genova, ha l'idea: un piccolo premio letterario organizzato dalle Politiche Giovanili per far scrivere i ragazzi (fino a 30 anni) sulla musica, un racconto breve o una poesia.
Dopo la prima edizione il concorso diventa nazionale e si aggiunge un tema "la musica e il mare"; si affiancano due partner d'eccezione: il Premio Tenco e la redazione di MUSICA!, i ventiquattro vincitori vengono pubblicati da millelire stampa alternativa. Quando sono entrato in possesso del volumetto, devo ammettere che, nonostante l'aspra selezione e le tre giurie di tutto rispetto, mi aspettavo scritti adolescenziali. Come dice Festinese "diamo per scontato che la sindrome del poeta nascosto affligga chiunque abbia trenta righe a disposizione". Ho dovuto ricredermi: ho letto racconti molto intensi e ben scritti, ho trovato immagini del mare che mi hanno sorpreso e commosso.
Adesso, nel casino del cambio sede forzato dai lavori per il G8, il Centro Creatività sta organizzando la prossima edizione, la terza: scrivilamusica 2001. Non si sa ancora quale sarà il tema, ma il Tenco e MUSICA! saranno ancora nell'impresa.
A febbraio avrà luogo la presentazione dell'iniziativa a Genova, vi terremo informati. Frattanto, se avete meno di trent'anni, affilate le penne!

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

10 giorni senza mamma Di Alessandro Genovesi Commedia Italia, 2019 Cosa succede se una mamma sempre presente decide di partire per dieci giorni lasciando i tre figli con un papà fino ad allora praticamente assente? Una sequela di disastrosi ed esilaranti eventi che travolgeranno Carlo obbligato a fare il "mammo"... Guarda la scheda del film