Il Liceo Deledda al Teatro Politeama - Magazine

Teatro Magazine Teatro Politeama Genovese Sabato 27 novembre 2004

Il Liceo Deledda al Teatro Politeama

Magazine - ANCIÖE SÖTTO A PRÏA
(Acciughe sotto la pietra)
@ Teatro Politeama Genovese
lunedì 29 Novembre 2004 ore 21

I ragazzi del Deledda fanno teatro. Da tre anni infatti il liceo linguistico ha attivato un progetto di ricerca didattica sulle attività espressive (il teatro, il canto corale, la danza e la musica strumentale) che sono state proposte quali materie opzionali extracurriculari. Insomma fanno teatro e lo fanno autorizzati cosìcché lo studio delle lingue si approfondisce grazie allo studio di nuovi linguaggi espressivi.

Lo spettacolo è il frutto di un’ampia ricerca storica e analisi documentale portata avanti dagli studenti delle classi II, III, V sezione E; II, III sezione G/H, III sezione C/D, che si sono immersi negli archivi e nei musei di settore. Una volta recuperato il materiale il Gruppo Attività Espressive “Gratia D. Ensemble” si è meso al lavoro per realizzare un inedito teatrale sul tema Genova industriale e portuale dalla fine dell’ottocento agli anni ’60 del ‘900.
Alle spalle del Gruppo c'è già un certo curriculum, eccone i momenti salienti: la Festa della Scuola per la Città svoltasi il 13 dicembre 1997 al Teatro Carlo Felice in occasione del 120° dalla fondazione del Liceo; nel 2002, con la partecipazione di tutti gli studenti, lo spettacolo No War Any More, una dura condanna della guerra e dei suoi effetti. La rappresentazione è andata in scena il 4 e il 5 giugno, al Teatro della Tosse. Nel 2003 è stato scelto un tema di attualità, il rapporto tra l’uomo e la città, sfociato in Down Town, andato in scena il 28 aprile 2003 al Teatro della Corte.

Lo spettacolo Anciöe Sötto a Prïa sarà messo in scena Lunedì 29 Novembre alle ore 21 presso il Teatro Politeama Genovese nell’ambito del Progetto Janua. Ecco una breve traccia dello spettacolo.
Alcune fanciulle, idealmente in un'epoca tra il 1900 e il 1920, in una qualunque strada o piazza del centro storico di Genova giocano, chiacchierano e osservano la città, ne ascoltano i rumori, i suoni e le voci dei passanti. Davanti a loro il Porto, le grandi navi, gli emigranti che partono e le ricche famiglie, che si imbarcano su transatlantici dai nomi altisonanti.
Gli anni passano, il gruppo di bambine è ora un gruppo di donne. La guerra, la città che viene distrutta, ma il piccolo nucleo di amiche, ancora una volta, racconta quegli anni attraverso le lettere dei mariti, dei fratelli, dei padri partiti per il fronte. La ricostruzione, la città che rivive e si rimette in piedi, lo sviluppo industriale, gli anni del boom economico. Le donne sono ormai avanti con gli anni, assistiamo alla loro malinconia, al loro perdersi nei ricordi della fanciullezza e ora la città è una musica estranea per loro, i vestiti, le case, tutto è cambiato.

Il ruolo dell'industria e del suo lavoro ritmico e frenetico sarà interamente rappresentato dalla musica e dalla danza. Le tematiche in primo piano: il rapporto tra Genova e il suo mare, la partenza degli emigranti, l’agonia della guerra e della morte che porta con sé, il rapporto tra i marinai e il ritorno o la sosta a terra, la vita quotidiana dei “carruggi” e l’operosa vita del porto.

La “colonna sonora” dello spettacolo, è frutto di un'analisi storica accurata, che vive della collaborazione di esperti maestri e di alcuni studiosi di musica tradizionale ligure. Sono stati recuperati testi tradizionali, brani di “Jazz autarchico”, canzoni partigiane liguri, o inseriti brani di cantautori genovesi che più hanno fatto riferimento agli ambienti tradizionali. Il ritmo dello spettacolo sarà scandito dalla musica dal vivo, si assisterà ad una fusione di attori e ballerini.

La serata prevede la presentazione della raccolta di brani Under Cover, frutto del lavoro del gruppo “Gratia D.Ensamble”.

Info: Liceo Linguistico paritario “Grazia Deledda”
Via Bertani, 6 - 16125 Genova
tel 010 811634
www.sbragiantonella.it/scuola.html

Potrebbe interessarti anche: , Giudizio Universale: la Cappella Sistina secondo Marco Balich , Artisti e progetti vincitori di #UBU40 accanto a quelli di Hystrio, Rete Critica e ANCT , Turandot: la trama dell'opera, tra un principe pirlone e donne con scarsa autostima , Acqua di colonia: il colonialismo italiano secondo Frosini/Timpano , Dall'Olanda il teatro-incontro in Perhaps All The Dragons dei Berlin