Magazine Mercoledì 24 novembre 2004

Arrivederci amore ciao

Il rapporto tra letteratura scritta e disegno non è sempre un rapporto facile. Spesso si tende a separare le due cose come si fa con seta e stracci.
Per fortuna, non sempre va così.

Sabato 27 novembre nel Comics Corner, è previsto un incontro duplice. La letteratura incontra il fumetto, e il pubblico potrà incontrare Andrea Mutti e Angelo Bussacchini, matite e colori del fumetto tratto dal libro di Massimo Carlotto intitolato come il ritornello della canzone di Caterina Caselli tanto caro a Nanni Moretti: Arrivederci amore ciao.

La storia illustrata, sceneggiata da Luca Corvi, racconta di «un uomo dal cuore nero e impermeabile come l’asfalto, e di un ex militante di estrema sinistra che ha completamente perso il senso della misura e della realtà».
Il protagonista è un criminale in ascesa attraverso il quale Carlotto con le parole e Mutti con le immagini disegnano un'Italia in chiaro scuro.

Andrea Mutti, bresciano di nascita, dopo il diploma di geometra ha frequentato la scuola del fumetto gestita da Ruben Sosa. Nel suo curriculum ci sono grandi nomi. Collabora con la Xenia Edizioni prima di passare alla , per la quale realizza, oltre ad un albo della serie Lazarus Ledd, due numeri della serie Hammer, un vero cult per gli amanti del fumetto di fantascienza. Dalla Star Comics passa alla Bonelli, per cui diventa disegnatore di fino al 2003.
Dopo i successi italiani, nel 2004 Mutti prova l’avventura oltralpe, diventando così protagonista anche nel mercato del fumetto francese.
In Francia, oltre al primo tomo di Arrivederci amore, ciao, pubblica anche due volumi della serie noir Break Point per l'editore Albin Michel, anche questi disponibili in Italia presso le .

Le avventure editoriali di Mutti lo vedono sempre affiancato dall’amico Angelo Bussacchini, rinomato illustratore e affreschista con il quale fonda l'Artwork Studio.

Se avrete voglia di vedere i due illustratori all’opera, l’appuntamento è quindi per sabato 27 novembre al 62 Rosso di via Domenico Fiasella, dalle 16.30 in poi, nella fumetteria di Tommy e dei suoi soci, Simone Mazzino e Matteo Scaldaferri.
di Francesco Cascione

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

Grand Budapest hotel Di Wes Anderson Commedia, Drammatica Germania, U.S.A., 2014 Grand Budapest Hotel narra le avventure di Gustave H, leggendario concierge di un lussuoso e famoso albergo europeo e di Zero Moustafa, un fattorino che diviene il suo più fidato amico. Sullo sfondo, il furto e il recupero di un celebre dipinto... Guarda la scheda del film