Genova 2004 contro l'Aids - Magazine

Attualità Magazine Mercoledì 3 novembre 2004

Genova 2004 contro l'Aids

Magazine - 1 dicembre, Giornata mondiale della lotta contro l’Aids: quest’anno l’Italia sceglie Genova, capitale europea della cultura 2004, come teatro delle iniziative di comunicazione, di approfondimento e di sensibilizzazione alla lotta contro l’infezione da Hiv.
La città, grazie alla collaborazione tra Ministero della Salute e Comune di Genova, diventerà in quella giornata un laboratorio aperto, per analizzare i cambiamenti avvenuti negli ultimi anni nella percezione della malattia, ma anche per immaginare e programmare futuri percorsi di prevenzione e cura. Un cammino difficile, che interroga e coinvolge l’arte come relazione tra l’uomo e i suoi desideri, sogni, paure più profonde, come scambio non meramente sanitario e di servizi, ma di immaginari e di sentimenti, di culture e di vissuti.

Aids: Dignità – diritti – responsabilità sarà lo slogan della giornata che, come anticipa il Comune di Genova in anteprima, punta su queste tre parole evocative per sottolineare “il riconoscimento dello stato di diritto della persona malata e di quella sana, la responsabilità dei propri comportamenti, l’attenzione alla salute come bene individuale e collettivo, il comportamento responsabile e rispettoso”.
Fitto il programma degli eventi, pensato, fin dal convegno medico-scientifico che si terrà a Palazzo Tursi, per esplorare la complessità sociale della malattia, non dal punto di vista esclusivamente sanitario, ma considerando le interazioni che investono il rapporto tra sieropositività/Aids e il contesto ambientale, culturale, relazionale. Fin dalle stesse ore della mattina in via Garibaldi, una delle sette vie più belle del mondo, musica, performance e installazioni visive, un happening dedicato ai giovani e organizzato da giovani artisti.

Un bando di concorso, distribuito in tutta Italia, chiama gli artisti – singoli o gruppi di persone dai 18 ai 40 anni – ad esprimersi sul tema dell’attenzione alla persona, sul riconoscimento della dignità di ciascun individuo. I partecipanti dovranno progettare e realizzare installazioni urbane a grande impatto visivo; una commissione giudicatrice assegnerà tre premi in denaro, e i vincitori potranno partecipare ad allestire con le loro opere l’esposizione – evento musicale, una non stop da visitare, ballare e vivere fino a tarda sera. Gli artisti interessati possono scaricare il bando all’indirizzo “informazioni” del sito www.comune.genova.it e inoltre possono avere informazioni visive, storiche, architettoniche sulle vie interessate sul sito www.stradanuova.it .

Monica Di Sisto

Potrebbe interessarti anche: , Cosa sono e come funzionano i lettori Rfid per la rilevazione delle presenze , Arriva sul mercato il DJI Osmo mobile 3 , Pannelli solari: quanto costano e come installarli. Tutti i vantaggi dell'energia solare , Aumentare la visibilità della tua azienda con Google Mybusiness , Come trattare un narcisista e creare una relazione sana