Serata di cinema al Politeama - Magazine

Cinema Magazine Sabato 30 ottobre 2004

Serata di cinema al Politeama

Magazine - Il cortometraggio vincitore premiato da Sky Tv è , soggetto e regia di Massimiliano Borsani e Rocco Rognoni (Milano), sceneggiatura di Andrea Ballarini (Milano), Hannika Cereda (Genova), Camilla Ortolani (Genova) e Daniele Portaluri(Lecce).
Protagonista ( Cavalli Marci, Ciro, Quelli che...), con Massimo Orsetti, Gheorghe Tony Vigu. La premiazione è avvenuta presso una gremita sala del Teatro Politeama Genovese (nonostante la serata di pioggia) nel corso della serata di presentazione dei tre cortometraggi realizzati nell’ambito dell’iniziativa Cantiere del Cinema (Associazione Buonaluna) e inserita nel programma ufficiale di Genova Capitale della Cultura 2004. Luca Pelusi di Sky ha lodato l’iniziativa del Cantiere del Cinema, ne ha segnalato l’unicità nel panorama dei festival e laboratori nazionale e ne ha auspicato la prosecuzione. Il cortometraggio Artista di strada verrà inserito nella futura programmazione di Sky Tv.

Parole di elogio per il livello qualitativo delle proposte e quindi anche per gli altri due cortometraggi Transiti di Francesco Margiocco, con Alberto Giusta e Antonio Zavatteri, e Amerigo e Cristoforo di Mario Bucci, con Bruno Cereseto e Mario Marchi.
In una serata scandita dalle proiezioni dei corti, dei backstage e dagli interventi comici de i Quelli lì, dai cabarettisti del Comedy Club e dalla simpatia dei due conduttori Max Novarese e Carlo Denei c’è stato spazio per una seconda premiazione, quella per la migliore colonna sonora; composte nel caso di tutti i corti appositamente dagli studenti del Conservatorio di Genova. Il vincitore è stato scelto e decretato dal compositore Aldo De Scalzi, a nome dello studio Maccaja. È quindi stato premiato, per la colonna sonora di Transiti, Massimo Marinelli. Il premio consiste nella possibilità di avere a disposizione gratuitamente studi e tecnici dello studio professionale Maccaja per il prossimo lavoro di composizione del musicista.

Com’è tradizione nel cinema, la serata si è conclusa con la proiezione dei titoli di coda dei tre cortometraggi, che testimoniano la partecipazione di tanti professionisti dello spettacolo, contributi di sponsor, collaborazioni istituzionali. E che contengono un dolce ricordo di , al quale Cantiere del Cinema è dedicato.

Nella foto, Alessandro Bianchi sul set di Artista di strada, il corto vincitore (foto di Andrea Bertocci)

Potrebbe interessarti anche: , Bohemian Rhapsody: non la solita recensione del film sui Queen , Gli incredibili 2 e Bao ad Annecy 2018 e a settembre al cinema , Ralph spaccatutto: il sequel ad Annecy 2018 e al cinema , Festival di Annecy 2018: vincitori e premi. C'è anche l'Italia , L'animazione impegnata al Festival Annecy 2018: da Another Day of Life a Funan