E tu, che regista sei? - Magazine

Teatro Magazine Giovedì 21 ottobre 2004

E tu, che regista sei?

Magazine - Sei registi, sei compagnie, un solo testo. Questo il motto del concorso Invito alla regia, VII edizione del Festival Nazionale di Regia Teatrale.
Ideato sette anni fa dalla compagnia trentina , il concorso ha riscosso negli anni grande successo. Ed oggi ha assunto carattere nazionale: l’Italia è stata divisa in cinque macro-regioni, che fanno capo alle città di Genova, Vasto, Napoli, Forlì e Trento. Sono state selezionate 12 compagnie per ogni macro-regione. La prima fase del Festival prevede l’esibizione delle compagnie selezionate nelle suddette città. I gruppi che supereranno il turno andranno a Trento il 5, 6 e 7 novembre per la fase finale.

Per l’area Nord-Ovest l’organizzazione è stata affidata a , compagnia genovese fondata nel 1988. «Il concorso è rivolto alla figura del regista», mi spiega Domenico Baldini, uno dei responsabili. Il testo sul quale i registi hanno lavorato è uguale per tutti: «quest’anno si tratta de La signorina Papillon, di Stefano Benni. Ogni esibizione non dovrà durare più di 18 minuti». E allora largo alla fantasia di ogni singolo artista, che interpreterà il testo a modo suo.
La giuria genovese conta nomi illustri, a partire dal suo Presidente, il critico cinematografico Aldo Viganò. C’è poi il regista , Marco Pasquinucci del e Martina Pittaluga a rappresentare La Pozzanghera.

Ma quali elementi verranno maggiormente considerati nella valutazione? «Giudicheremo l’originalità, l’organizzazione e la capacità di catturare il pubblico». E ancora la scelta degli attori e la congruenza con il testo.
A Genova l’esibizione dei magnifici 12 avverrà nelle serate tra il 23 e il 24 ottobre presso il Teatro Fritz Lang di via Acquarone, alle 21.00.
Tra le compagnie partecipanti alcuni nomi noti, come Gli amici di Jachy, capitanati da Paolo Pignero. Ma molti saranno gli esordienti, desiderosi di farsi conoscere.
Anche gli spettatori potranno votare. Saranno in molti a sperare che, come l’anno scorso, l'ambito Premio del pubblico consista in una tavoletta di Luzzati.

La prevendita e le prenotazioni saranno possibili nei giorni di spettacolo presso la biglietteria del teatro dalle ore 17.30 alle ore 19.00 (apertura biglietteria ore 20.00).
Per informazioni: .
Il costo del biglietto è di 6 euro.

Potrebbe interessarti anche: , Giudizio Universale: la Cappella Sistina secondo Marco Balich , Artisti e progetti vincitori di #UBU40 accanto a quelli di Hystrio, Rete Critica e ANCT , Turandot: la trama dell'opera, tra un principe pirlone e donne con scarsa autostima , Acqua di colonia: il colonialismo italiano secondo Frosini/Timpano , Dall'Olanda il teatro-incontro in Perhaps All The Dragons dei Berlin