Weekend Magazine Domenica 21 gennaio 2001

Nelle segrete del Forte Ratti

La zona dovreste già conoscerla se avete letto Leggi l'articolo . L’itinerario era rivolto ai ciclisti, ma la parte iniziale è sostanzialmente uguale. Date uno sguardo per capire dove mettere la macchina e dove partire.
Una volta arrivati alla “Cava”, dopo varie peregrinazioni di vostra scelta ( magari passate dal Richelieu, vista bellissima e forte), sarete pronti per salire anche al forte Ratti. E’ quella maestosa costruzioni che vedete sulla collina antistante.
Realizzato in parte nei primi del '700 e poi migliorato successivamente dai francesi e dal Regno Sardo, il forte si sviluppa quasi tutto in lunghezza ed è sostanzialmente una gigantesca caserma.
Per raggiungerlo potete prendere i sentieri che vedete a destra e a sinistra dello scavo centrale. Quello di sinistra è più ripido e breve, l’altro più lungo e tranquillo. Non ho percorso quest’ultimo di recente e non so in che condizione sia. Meglio passare da sinistra, aggirando dapprima la conca centrale per poi salire sul fianco della montagna. Il forte è quasi sempre visibile, quindi non potete perdervi. Tenete la sinistra durante la salita. Vedrete che ci sono diverse vie.
Una volta in cima, potete dilettarvi con l’esplorazione dei ruderi. L’interno è completamente visitabile. Scorrazzate dove vi pare facendo attenzione a non cadere in qualche buco e a non prendere testate. Dal piano superiore si gode di una vista stupenda sulla città, gli altri forti e l’antico acquedotto della Val Bisagno. Leggi l'articolo
Per scendere prendete uno qualunque dei sentieri in discesa. La direzione corretta è la cava, sempre visibile più in basso.
Rinnovo l’invito a dare un occhio anche a quest’ultima. Gli edifici dimessi e l’ambiente lunare hanno un certo fascino. Sembra il set di un mediocre film post-nucleare degli anni ’80. Con un po’di iniziativa potete infilarvi in alcuni degli edifici e osservare i macchinari.( ci sono dei buchi nelle pareti ). In tal caso ricordatevi una torcia elettrica.

Due ottimi testi per saperne di più:
I forti di Genova, un itinerario turistico culturale, SAGEP. Note storiche e tutta la planimetria.
I monti di Genova di Andrea Parodi. Guida completissima alle escursioni genovesi. Ovviamente c’è anche una sezione dedicata al Ratti e ai forti circostanti.

Sopra: visione del forte Ratti al tramonto.
Sotto: L'entrata principale.

Se volete altre foto: Leggi l'articolo

Oggi al cinema

Moonlight Di Barry Jenkins Drammatico U.S.A., 2016 Il giovane Chiron vive in una zona fortemente colpita dall’abuso di crack. Vittima di bullismo a scuola e distrutto da una vita domestica difficile, Chiron rischia di diventare una statistica: un altro ragazzo nero dominato e distrutto dal sistema.... Guarda la scheda del film