Concerti Magazine Mercoledì 15 settembre 2004

Genova incontra Londra

Magazine - La quest’anno verrà ricordata per la musica e per la solidarietà. L'area Music for Peace, uno spazio autogestito dove tutti gli artisti suonano per beneficenza e dove il biglietto di ingresso si paga con sacchi di riso e cereali da spedire nei paesi del terzo mondo, ospita sabato 18 Settembre, tra i gruppi della serata, un gruppo dalle nazionalità contaminanti: Kaya, giamaicano, Stamina Li, dalla Martinica, e Daniele, da Genova.

Il loro gruppo non ha un nome. Ha un piano. Piano B. Si sono incontrati a Londra nell’estate del 2003. Cantanti roots, reggae e raggamuffin si sono uniti mischiando suoni e lingue in una Babele della musica. Inglese, francese, arabo, italiano, indiano e tedesco, come a dire: ci si può unire in quella che il gruppo definisce Contemporary Conscious Music.

La consapevolezza della musica, dice il loro manifesto, nasce "dal bisogno di esprimere idee estetiche forti e all'avanguardia, derivate da sonorità e sperimentazioni contemporanee che uniscono il nuovo all'antico, ma che sono allo stesso tempo accompagnate da tematiche coscienti di quelli che sono i drammi del nostro tempo, quali guerra, individualità, solitudine, sofferenza, razzismo, ecologia".

Per questo è importante che gruppi come questi riescano a vendere i loro Cd. E che riescano ad esibirsi. È importante non solo per la soddisfazione di ogni artista, ma perché questi CD hanno saltato "l’uomo di mezzo", come dicono loro, le case discografiche e tutti i distributori, trovando in internet il luogo di incontro per il passaparola.

È importante perché il 5% del ricavato dei loro cd, attualmente in vendita in alcuni negozi di Genova, Milano e Londra, verrà devoluto in beneficenza a Save the Children. E poiché noi sappiamo come mentelocale.it sia stato per molti di noi a Genova il terreno dell’incontro e del confronto, vi invitiamo sabato sera ad andare ad incontrare chi crede ancora e molto nelle idee e nella condivisione.

Prima, cominciateli a conoscere attraverso il loro sito , poi il corpo sarà pronto per alzare gli occhi al cielo e cantare we don't want no war 'bout ya. Il suono sarà morbido, ma il messaggio chiaro e forte.

Marina Giardina

Nella foto: Daniele, Piano B

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Il conformista Di Bernardo Bertolucci Drammatico Italia, Francia, Germania Ovest, 1970 Il film è tratto dall'omonimo romanzo di Moravia. Un giovane, che crede di aver compiuto un omicidio, per rientrare nella "normalità" aderisce al regime, diventandone addirittura uno fra i sicari più crudeli: durante il viaggio di... Guarda la scheda del film