Un concerto per ricordare - Magazine

Un concerto per ricordare

Concerti e Nightlife Magazine Martedì 7 settembre 2004

Magazine - Il riapre i battenti, e lo fa l’11 settembre prossimo. Una data che suscita in ognuno di noi un brivido, un giorno diverso dagli altri. Gli orrori che, da quel pomeriggio del 2001, continuano a sconvolgere il mondo non possono che portarci a riflettere e a soffrire per chi è stato vittima innocente delle barbarie che portano la firma nera del terrorismo.

Per questo la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, che darà inizio alla Stagione Sinfonica 2004/2005 del celebre teatro genovese, è dedicata alle vittime del terrorismo internazionale.
Il concerto sarà diretto da Gary Bertini. Il direttore d’orchestra è nato in Russia ma è cresciuto in Israele, dove ha studiato, anche se si è formato musicalmente a Milano.

Interpreti saranno il soprano Dimitra Theodossiu, il Mezzosoprano Daniela Barcellona, Francisco Casanova (Tenore) e Orlin Anastassov (Basso); l’orchestra e il coro saranno quelli del Carlo Felice. Lo spettacolo avrà inizio alle 20.30.

Potrebbe interessarti anche: , Jova House Party su Instagram: altro che Beach, nel 2020 meglio restare a casa

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!