Magazine Martedì 31 agosto 2004

La Posta del Cuore

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - Leggi la di Antonella Viale

Sembrava quasi che i nostri lettori e le nostre lettrici "sentimentali" fossero rimasti orfani dei preziosi consigli di Antonella. Ma il vento è tornato a spirare dalle nostre parti...

«come mai non si legge più la rubrica di antonella viale sul sito?
Ha trovato marito?
Attacco di gelosia verso Guia Soncini?»


cara/o ozy,
il tuo messaggio sintetico e spiritoso mi dà l'occasione di scusarmi con lettori e scrittori e di dare un paio di spiegazioni.
A te, per cominciare. Scusa il ritardo della risposta, mi sono presa un poco di vacanza anch'io. Con mio marito, che mi ha trovata da dodici anni e - così mi faccio un po' di pubblicità politicamente scorretta, ma non occulta - continua a reggermi imperterrito e ricambiato. E anche con il mio bambino che non è il cemento della coppia, sempre per farmi un altro po' di pubblicità, ma non per questo è meno amato. Vualà il quadro idillico, per il marito, padrona/e di non crederci.

Guia Soncini? Perché mai inventarsi rivalità appena ci sono di mezzo due donne? Avrei preferito che ipotizzassi che mi sono innamorata di lei e ho voluto lasciare il campo libero... così, per un po' di originalità.
Quanto alla prima, incresciosa domanda, mi prostro ai piedi tuoi, di Simone, di Elisa, di Marta, di Sh... lo sa lei, e di un'altra decina di anonimi e spiego il mio silenzio vergognandomi come una ladra. Ho fatto casino con il computer. Nel senso che, dato che continuavo a ricevere regolarmente la newsletter, non mi sono preoccupata del fatto che, quando aprivo outlook, mi veniva negato l'accesso perché, mi diceva la perfida finestrella, la mia password non era corretta. Non ricevevo più posta del cuore, è vero, ma pensavo ottimista: "il mondo va in vacca, ma i cuori filano a gonfie vele, meglio così, è estate, i lettori saranno in vacanza, torneranno a settembre come migratori alla rovescia".

Quando ho ricevuto il tuo messaggio da mentelocale - attraverso vie ufficiali - mi sono accorta che doveva essere successo qualcosa di incontrollabile. Almeno per me, che ho un rapporto diciamo primitivo con il computer. Così ho scoperto come accedere alla posta attraverso il portale, ho trovato i messaggi e mi sono sentita in colpa assai. Quindi mi riscuso, la settimana prossima pubblicherò la lettera di Marta, che non scade, mentre chiedo agli altri di comunicarmi se i loro problemi sono stati risolti o se hanno sempre bisogno di me.

Una parola in più, per finire, a anonima-amore-tormentato e a tutti quelli che, come lei, mi chiedono una risposta privata. Ho paura che ci sia stato un malinteso, anzi un sottinteso non colto. Va da sè, almeno così ho creduto, che le risposte private sono riservate soltanto ai problemi estremamente gravi, estremamente urgenti, estremamente riconoscibili. Altrimenti a che servirebbe una rubrica? Serve per condividere le eperienze con altri, non solo per ricevere le mie risposte, sennò offrirei un servizio privato e seguirebbero parcelle...

Ragazzi cari, un po' di buonsenso plis, sono una lavoratrice e tengo famiglia, oltre che una rubrica di posta del cuore, non mi chiedete l'impossibile e abbiate un po' più di fiducia nella mia capacità di riassumere o alterare le vostre storie se temete di essere riconoscibili e non volete.

Basta che lo diciate, chiedete di pubblicare una sintesi, lo farò e saremo più felici tutti, compresi quelli che condividono il vostro problema, qualunque sia, e vorrebbero un parere su come affrontarlo.

Infine, devo ricordare agli ostinati che desiderano una risposta privata - che è a mia discrezione, nel senso che potrei non avere il tempo di rispondere - di mettere il loro indirizzo dentro la lettera, perché mentelocale è così discreta e rispettosa della privacy altrui che non li inoltra neanche a me.

Tornando a te, ozy, ti ringrazio perché senza il tuo post non mi sarei accorta di niente per mesi - ne sono già passati almeno tre, per la verità... - e anche perché fa piacere che qualcuno senta la mancanza della mia rubrica. Mi sembra di essere utile, non importa come.

A presto

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Se son rose Di Leonardo Pieraccioni Commedia Italia, 2018 Cosa succederebbe se qualcuno mandasse di nascosto alle tue ex dal tuo cellulare: "Sono cambiato. Riproviamoci!"..? È quello che accade a Leonardo Giustini giornalista che si occupa di tecnologia e innovazione per il web. Sua figlia, stanca di vedere... Guarda la scheda del film