Magazine Martedì 31 agosto 2004

Festivaletteratura di Mantova

Magazine - Dall’8 all’11 settembre, a Mantova, si terrà il che giunge all'ottava edizione conservando il suo carattere di manifestazione “orgogliosamente” generalista, attenta ai diversi gusti dei lettori offrendo al pubblico anche molti ed importanti momenti di riflessione.
La prima attenzione è come sempre rivolta alla composizione dell'elenco degli autori che animeranno gli incontri: quest'anno tre Premi Nobel si alterneranno agli scrittori da sempre protagonisti della scena editoriale e, in un confronto che è sempre ricco di nuove suggestioni, agli autori affermati si affiancheranno quelli ancora poco conosciuti in Italia ma già molto apprezzati nei propri paesi di origine.
Di guerra, tolta per un attimo dall'urgenza dell'attualità, si ragionerà in alcuni incontri durante i quali si ripercorreranno testimonianze, si analizzeranno teorie e rimedi attraversando le epoche storiche - anche quelle più recenti – fino a stabilire connessioni non pensate.
Sul tema dell'erranza delle identità si intrecceranno gli incontri di alcuni dei protagonisti di Festivaletteratura 2004, dagli autori che hanno cercato di affermare nel proprio Paese una coscienza culturale per reagire all'oppressione del regime, agli scrittori che hanno subito le repressioni delle dittature e ai molti altri che nelle loro opere rivivono in modo conflittuale il rapporto tra i paesi colonizzatori e la propria cultura, dalle testimonianze letterarie nate in paesi lacerati dai conflitti fra le diverse etnie a tutti gli esuli rifugiati politici che scrivono ora nella lingua del paese che li ha ospitati.
Ecco elencate quindi alcune delle proposte del programma 2004, che si affiancano ai tradizionali incontri con gli autori:

• Lettura integrale del Baldus : all'interno di Festivaletteratura 2004 si terrà una maratona di lettura del poema di Teofilo Folengo, capolavoro rinascimentale della letteratura macaronica europea e “prototype de Rabelais”, che coinvolgerà gli ospiti presenti al festival, studiosi folenghiani, semplici appassionati. L'intento è di organizzare una gioiosa e spettacolare kermesse nella città che gli ha dato i natali. La natura mistilingue dell'insuperato macaronico folenghiano può rappresentare così una festosa e felice metafora dell'internazionalità del Festival.

• La poesia : anche quest'anno il Festival manterrà la sua particolare attenzione verso il testo poetico, con ospiti internazionali quali Abbas Kiarostami e l'israeliano Meir Wieseltier, nonché autori italiani come Maurizio Cucchi, Fabrizia Ramondino, Giampiero Neri e Roberto Amato.

• Scritture Giovani 200 : prosegue nella proposta giovani talenti letterari che già hanno saputo farsi apprezzare nel proprio paese. Protagonisti del progetto, realizzato quest'anno in collaborazione con The Guardian Hay Festival (Gran Bretagna), Bjørsonfestivalen Molde og Nesset (Norvegia) e Internationales Literaturfestival Berlin (Germania) e con il sostegno di illycaffè, sono Ingeborg Arvola, Valeria Parrella, Owen Sheers e Gernot Wolfram. I loro racconti scritti appositamente per il progetto saranno raccolti nel volume monsters , che sarà distribuito nei giorni del Festival. A Mantova terranno un reading del proprio racconto e incontreranno – come già lo scorso anno – autori affermati del panorama letterario internazionale.

• Le anteprime : eventi unici per Mantova sono il concerto di Paolo Fresu e del quartetto Alborada con letture a sopresa da testi della letteratura araba, il racconto di viaggio per musica e immagini di Giuseppe Cederna; il Concertato per voci e visioni di Vinicio Capossela con Mario Brunello; la serata McEwan che vedrà impegnato Eugenio Allegri in L'uomo nell'armadio e in Bambini nel tempo .

• I testi della nuova drammaturgia europea : in collaborazione con il Goethe Institut di Milano e Roma, Festivaletteratura proporrà i testi e gli autori del nuovo teatro europeo, che sta conoscendo in questi anni un momento di eccezionale vitalità, soprattutto tra i giovani autori. L'attenzione si concentra quest'anno sugli autori in lingua tedesca: il Festival presenterà – in forma di lettura scenica – le opere di Lukas Bärfuss e di Roland Schimmelpfennig, i quali parteciperanno inoltre ad un incontro/confronto con giovani drammaturghi italiani.

• Prezzi : anche quest'anno non variano i prezzi dei biglietti che restano compresi fra 3 e 7 euro per il terzo anno consecutivo.

Festivaletteratura è anche on line: sul sito ufficiale www.festivaletteratura.it anche quest'anno sarà possibile effettuare la prenotazione agli eventi e seguire, nei giorni del Festival, la cronaca degli eventi appena conclusi.

Nella foto: Particolare della Camera degli sposi, palazzo Ducale di Mantova

di Laura Calevo

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

L'uomo che rubò Banksy Di Marco Proserpio Documentario 2018 È il 2007. Banksy e la sua squadra si introducono nei territori occupati e firmano a modo loro case e muri di cinta. I palestinesi però non gradiscono. Il murales del soldato israeliano che chiede i documenti all'asino li manda su tutte... Guarda la scheda del film