La Festa dell'Unità è genovese - Magazine

La Festa dell'Unità è genovese

Attualità e tendenze Magazine Lunedì 23 agosto 2004

Magazine - Finisce l’estate.
Finiscono le ferie.
Finisce la calura estiva e si comincia ad assaporare il frescolino serale.
Non finiscono le sagre e neppure i festival, anzi si passano l’un l’altro il testimone per farci provare l’ultima illusione estiva: il tempo libero è ancora possibile, si tratta di cogliere le occasioni e non farsi inghiottire troppo infretta dalle routine.

Una piccola digressione, per annunciare il ritorno (dopo 15 anni) della Festa dell’Unità nazionale a Genova dal 25 agosto al 19 settembre, nell'anno in cui lòa città è Capitale della Cultura. Per l'occasione non solo la Festa sposa la città e i suoi spazi ma anche il tema del viaggio: il cammino dei popoli che è la marcia dei migranti, ma anche quella del nostro paese verso il futuro.
Molti i numeri in programma, così tanti da far venire voglia di coglierli tutti a colpo d'occhio. Ma sì, perché no?

15 anni fa: l’ultima volta della Festa dell’Unità nazionale a Genova.
165 mila metri quadrati: l’ammontare degli spazi a disposizione all’interno della Fiera di Genova.
26 giorni: di dibattiti, concerti, teatro, cinema e presentazioni.
500 e oltre: gli ospiti.
33 mila metri quadri: per parcheggiare la vostra auto in piazzale Kennedy.
2 milioni: voi, ovvero i visitatori attesi.
16: i bar.
25: i punti ristoro.
14: i ristoranti.
2000: i volontari impegnati.

Ma la Festa è anche occasione di grandi eventi. Musica, dibattiti, presentazioni di libri e cinema. Si parte proprio dal cinema il 26 agosto con l'anteprima italiana del film di Michael Moore Fahrenheit 9/11, quindi si passa al piccolo schermo con un dibattito il 27 agosto che affronta i 50 anni di TV in Italia in compagnia di Fabio Fazio, Aldo Grasso, Carlo Freccero (la Tv è una delle molte tematiche che ricorrono nella maratona).
La musica è un appuntamento senza sosta ma è, in particolare, nelle mani di Capareza il 3 settembre e in quelle di Lou Reed il 12 settembre. Il 14 settembre ancora note diverse con il concerto di Francesco Renga e il 15 settembre serata di stelle… e strisce con New York Salsa All Stars. Un'altra data da annotarsi sull’agenda è il 31 agosto per lo spettacolo teatrale Ti ho amato per la tua voce di Selim Nassib con Elisabetta Pozzi: uno spettacolo scritto appositamente per l’attrice, in memoria di una donna, la cantante egiziana Umm Kulthum, dalla voce e dalle doti straordinarie.

Per chi-di-muoversi-dalla-poltrona-non-se-ne-parla ci sono un sacco di opportunità interessanti: è possibile tenersi aggiornati su tutto quello che accade alla Festa con il sito www.festaunita.it , si può fare zapping satellitare e arrivare dritti dritti su Iride TV (televisione della festa nazionale de l'Unità), oppure fare zapping sul network delle 50 TV locali sparse sul territorio nazionale o, ancora, seguire i con un clic.

Voglia di dare un'occhiata al Programma completo?

Potrebbe interessarti anche: , Amarone della Valpolicella è l'etichetta di vino più apprezzata della Cina , Torna l'ora legale: quando spostare le lancette (forse) per l'ultima volta , LibridaAsporto: libri gratis a casa. Ecco le librerie indipendenti che aderiscono , Coronavirus, nuova autocertificazione del 26 marzo per spostamenti: come cambia il modulo , Coronavirus, Decathlon dona 10mila maschere da snorkeling: diventeranno respiratori

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!