Concerti Magazine Lunedì 28 giugno 2004

Swing, flauti e R'n'B al Porto Antico




Non c’è dubbio che quest’estate la piazza musicale di Genova sia una delle più affollate. La rassegna è iniziata alla grande, con e , ha fatto strabordare il Ferraris, i hanno suonato a Caricamento insieme a e . Vince la quantità, ma soprattutto la varietà. Uno dei luoghi che si è dimostrato più adatto ad ospitare concerti è il Porto Antico, con la sua Arena del Mare e la Piazza delle Feste.

Proprio alla Piazza delle Feste, invece, tra il 9 e il 10 luglio cantano due personaggi che hanno veramente poco in comune, ma entrambi hanno il loro perché. Il 9 luglio, alle 21, c’è Ian Anderson. Il 10, sempre alle 21, c’è Tiziano Ferro.
Sono sicuro che a moltissimi il primo nome non sortirà alcun effetto, mentre Tiziano "Xverso" Ferro lo conosciamo tutti. Ora, però, accostiamo al nome Anderson anche Jethro, e poi Tull, e poi ancora flautista, e infine cantante. Il risultato è che alla Piazza dellle Feste suona il leader di una delle band più famose degli ultimi quarant’anni. Dal primo album (1968) ne sono passati trentasei. Era il ’68. Da allora i Jethro Tull hanno venduto più di sessanta milioni di copie, con il loro misto di rock, jazz, folk e country (e negli ultimi tempi c’era pure l’elettronica).
Tra i grandi meriti di Anderson c'è quello di aver portato il suono del flauto in ambiente rock, cosa mai tentata prima. Da qualche anno Ian si esibisce anche come solista. A Genova sarà affiancato dall’Orchestra del Teatro Regio di Parma. Biglietti da 30, 25, 20 Eu + prevendita.

Non c’è bisogno di presentazioni per l’anima nera de noantri. , dopo aver superato i complessi dovuti al peso, dopo aver imparato a ballare, e dopo aver sfondato le classifiche italiane con la sua potente voce, naviga ad alta quota. Sta per uscire il singolo del suo ultimo album 111 – centoundici: il brano è Ti voglio bene. Tiziano canterà anche la colonna sonora delle Olimpiadi 2004 di Atene insieme a Jamelia. Il brano s’intitola Universal Prayer e uscirà il 12 luglio. L’ingresso costa 20 Eu + prevendita.

All’Arena del Mare, martedì 29 luglio - alle 21.00 - ci sarà Michael Bublé, fenomeno fresco fresco del new swing. A metà strada tra jazz e pop, tra Sinatra e i Bee Gees (di cui interpreta How can you mend a broken heart), Michael ha ripreso una manciata di brani e li ha ricantati alla maniera dei grandi crooner. Moondance, cover di Van Morrison, è diventato un tormentone che ha intasato le radio per molte settimane, ma ci sono anche i Queen e George Michael. Ad aprile è uscito il secondo singolo dal primo album, Come fly with me.
Il biglietto varia a seconda del settore: 40, 30 o 20 Eu + prevendita.

I biglietti sono in vendita a Genova presso:

Dischi Orlandini, Sottopassaggio Cadorna, info 010 589711, aperto 9/19.30
Genova Informa, Piazza Matteotti, Chiosco informazioni, aperto 9/20
Fnac, Via XX Settembre 46r, info 010 290111, aperto 10/19.30
Tabaccheria Sturla, Piazza Sturla 10r, info 010 383440, aperto 8/19.30
Ricevitoria Colucci, Via della Maddalena 44B r, info 010 8604733, aperto 8.30/20
Biglietteria Fiera di Genova, Piazzale Kennedy 1, info 010 5391473

Nella foto: Tiziano Ferro

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Hereditary Le radici del male Di Ari Aster Horror U.S.A., 2018 Quando l’anziana Ellen muore, i suoi familiari cominciano lentamente a scoprire una serie di segreti oscuri e terrificanti sulla loro famiglia che li obbligherà ad affrontare il tragico destino che sembrano aver ereditato. Guarda la scheda del film