The Punisher - Magazine

Cinema Magazine Giovedì 22 luglio 2004

The Punisher

Magazine - Torna la e la sua schiera di super eroi. È la volta del Punitore, personaggio apparso per la prima volta sull'albo n.129 di Spider Man nel 1974, meno conosciuto dal grande pubblico e, soprattutto, privo di quei super poteri che caratterizzano personaggi come o gli . Vestito di nero e decisamente vendicativo, The Punisher ha il volto (e i muscoli) di Tom Jane.

Agente speciale dell’FBI, Frank Castle è deciso, dopo anni di lotte contro la malavita, a dedicarsi totalmente alla famiglia. Ma durante la sua ultima missione uccide il figlio di Howard Saint, un potente uomo d’affari interpretato da John Travolta. La vendetta del malvivente prevede lo sterminio della famiglia dello sventurato poliziotto. Di fronte alla moglie e al figlio senza vita Castle, seppur ferito lui stesso dagli uomini di Saint, giura a sua volta vendetta e, indossata la maglietta nera - con tanto di inquietante teschio bianco - regalatagli dal figlio, attende il momento giusto per sferrare l’attacco. Il vecchio Castle è morto con la sua famiglia, al suo posto c'è "il punitore". Ad aiutarlo nella sua missione, un gruppo di reietti tra i quali spicca la bella (perché “la bella di turno” non poteva mancare…) Joan, interpretata da Rebecca Romijn-Stamos, già sexi mutante negli X-Men.

Ottimi gli incassi negli Stati Uniti, dove il film - diretto dall'esordiente Jonathan Hensleigh - è stato vietato ai minori di 17 anni. Ed è la prima volta che la censura colpisce una pellicola tratta da un fumetto. Ma in questo caso la violenza è davvero eccessiva e, soprattutto, gratuita. Nemmeno la presenza di Travolta restituisce dignità a un action-movie che definirei di basso livello. Alcune scene, poi, cadono addirittura nel ridicolo: come non citare, ad esempio, la lotta del Punitore contro “Il Russo”? Un omone alto tre metri, con tanto di maglietta bianca a strisce rosse e capelli platinati che si muove alla Terminator. Insomma, un film che è un enorme video gioco.

Potrebbe interessarti anche: , Bohemian Rhapsody: non la solita recensione del film sui Queen , Gli incredibili 2 e Bao ad Annecy 2018 e a settembre al cinema , Ralph spaccatutto: il sequel ad Annecy 2018 e al cinema , Festival di Annecy 2018: vincitori e premi. C'è anche l'Italia , L'animazione impegnata al Festival Annecy 2018: da Another Day of Life a Funan