Concerti Magazine Giovedì 1 luglio 2004

Tutti i giorni della world music

Ecco i gruppi che suoneranno al , sabato 10 luglio e domenica 11 luglio nella Piazza delle Feste del Porto Antico.


Sabato 10 luglio
Dalle 21.00

CONJUNTO FOLKLORICO DE CAMAGUEY - (Cuba)
Fondato nel 1991, il Conjunto Folklorico di Camaguey si è sviluppato nella zona centrale di Cuba raccogliendo in sé e diffondendo le più autentiche tradizioni della regione. Nel suo vasto repertorio include opere popolari e contemporanee. L'obiettivo è quello di far conoscere le differenti manifestazioni musicali, della danza e del folklore dell’isola, il Conjunto, sotto la maestria artistica del professor ReynaldoEchemendia Estrada.

DONA ROSA & LIVIA CARMIGNANI - (Portogallo, Italia)
Genova e Lisbona, il mare, i porti, simili nel linguaggio, nelle storie di navigatori, nelle strade e nei vicoli stretti che salgono e scendono, negli umori e nei ritmi dei loro abitanti, cullati dalle loro città. Città vicine nei suoni, dal sapore mediterraneo. Nasce da qui il progetto dello spettacolo con la voce della cantante Dona Rosa, la signora del blues lusitano, il cui ultimo cd Segredos trova distribuzione e consensi mondiali. L¹incontro è con la voce dell'attrice Livia Carmignani, fondatrice del Teatro Mistral, ricercatrice di espressioni teatrali diverse acquisite al seguito di maestri internazionali, recentemente protagonista negli spettacoli Terre di Mare storie di poesia e fado in musica, Intra-Rubens e voce di Capodanno in On Naumon.


Domenica 11 luglio
Dalle 21.00

MANU DIBANGO & RAY LEMA - (Camerun, Zaire)
Un incontro eccezionale tra due musicisti che appartengono da parecchi anni alla scena musicale afro europea. Manu Dibango, abile nello svariare tra i generi e le tinte espressive, amante del jazz americano, artista multiforme, passa dal funky al reggae alla dance, sempre sviluppando una lingua innovativa e una tecnica pregevole. Ha collaborato con: Herbie Hancock, Bill Laswell, Peter Gabriel, Sinead O'Connor e molti altri. Ray Lema, pianista congolese, ha conosciuto ampi riconoscimenti all'estero proprio per uno stile e un mondo sonoro del tutto originali. rispetto agli standard e alle soluzioni musicali Risaltano i richiami e la passione verso Keith Jarrett e il Brasile.

Nella foto in alto: Mighty Zulu Nation

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

The End? L'inferno fuori Di Daniele Misischia Thriller 2017 Claudio è un importante uomo d'affari, cinico e narcisista. Una mattina, dopo essere rimasto imbottigliato nel traffico delle strade di Roma, arriva finalmente in ufficio nonostante il notevole ritardo, ma rimane bloccato da solo in ascensore a... Guarda la scheda del film