Magazine Martedì 29 giugno 2004

Oreglio al Festival di Poesia

Continuano gli appuntamenti con il ormai giunto alle sue ultime serate. Mercoledì 30 giugno, alle ore 19.00, nel Cortile Maggiore di Palazzo Ducale, sarà la volta di , ospite della manifestazione.

Laureato in biologia, cantautore, entertainer, pianista e chitarrista appassionato di ragtime esordisce nel 1985 e pubblica tre album: Melodia e Parodie (1987), Clowstrofobia (1988), e Burlando Furioso (1994). È l'unico erede della scuola milanese - quella di Gaber, Jannacci - che fonde la canzone umoristica con la ballata d'autore, a metà tra lo chansonnier e il cabarettista. Ha collaborato con Nanni Svampa, Marina Massironi e Aldo Giovanni e Giacomo; con questi ultimi, in particolare, per gli aspetti musicali di Ritorno al gerundio, Aria di tempesta e la trasmissione Tel chi el telun. Dal 2000 lavora allo Zelig nelle vesti di un poeta disincantato.

Un assaggio delle sue poesie catartiche:

Sono nato....
e ho trovato una mamma.....
sono andato a scuola....
ed ho trovato compagne di classe....
sono andato all'univesità.....
ed era pieno di ragazze....
mi sono sposato con te.....
e mi hai regalato anche tua mamma....
due figlie!!!!!!!!!!!
sono diventato nonno.......... e sono solo..........
ce n'è voluto per levarvi tutte dalle palle!!!!!!


Nella foto: Flavio Oreglio
di Laura Calevo

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

The End? L'inferno fuori Di Daniele Misischia Thriller 2017 Claudio è un importante uomo d'affari, cinico e narcisista. Una mattina, dopo essere rimasto imbottigliato nel traffico delle strade di Roma, arriva finalmente in ufficio nonostante il notevole ritardo, ma rimane bloccato da solo in ascensore a... Guarda la scheda del film