Weekend Magazine Venerdì 25 giugno 2004

Il Castello della Pietra

Magazine - Benchè sia la grande attrazione della zona non è così noto come ci si aspetterebbe. Eppure il è la più impressionante fortificazione della Liguria ed è divenuto anche meta di una recente escursione che ha coinvolto quasi tutta la redazione di mentelocale! Una rocca, adesso restaurata, tra due guglie di roccia alte sessanta metri che emergono da una valle verdissima, nel Parco Regionale dell’Antola.

Una prima versione dell'opera viene fatta risalire al lontano 1200. Nei secoli successivi è passato di mano di mano in mano, subendo continue modifiche. La posizione di assoluto dominio sulla vallata e le pareti scoscese lo hanno reso per secoli quasi inespugnabile. Dalla fine del 1700 però il castello è caduto in abbandono, per essere poi ristrutturato, almeno in parte, a partire dalla metà degli anni ’80, dopo la cessione al Comune di Vobbia da parte degli ultimi proprietari. Altri lavori seguiranno per rendere visitabile anche una parte dei due torrioni di roccia.

Adesso nei fine settimana di buona stagione, da aprile a settembre compresi, la struttura è visibile anche all’interno. I piani che un tempo lo suddividevano sono crollati e sono stati sostituiti da reti metalliche (stile garage, per interderci). Non aspettativi quindi armature alle pareti, drappi e troni: l’interno è piuttosto spoglio ma lo scenario che si gode da terrazzini e feritoie rende la visita molto suggestiva.

Per arrivare sul posto si prende la Genova-Milano, via Serravalle, e si esce a Isola del Cantone. Poi, in direzione Vobbia, si seguono le indicazioni per il Castello. Da Genova centro ci sarete in meno di un'ora. Arrivare in cima richiede solo 20 minuti a piedi dalla strada sottostante, lungo un sentiero a tratti scosceso.
Se dopo la gita volete fermarvi a mangiare qualcosa, consiglio, anche a nome di tutta la redazione, il ristorante Ca do Mei nella vicina Crocefieschi (via Camarza 27, 010931224). Con meno di 20 Euro si fa un pasto completo, anche in giardino.

Chi vuole camminare più a lungo può recarsi a Vobbia e percorrere la Via dei Castellani. Dal centro della cittadina, in prossimità della Torre (senza dover attraversare il ponte, per chi viene da Isola del Cantone) si seguono le indicazioni per il percorso pedonale al Castello, segnavia + giallo. E’ un sentiero stretto ma molto piacevole, tutto in cresta in mezzo ad un bosco di carpini, castagni, querce. Occasionalmente lo scenario si apre e regala una vista sul canyon sottostante del torrente Vobbia o direttamente sul castello. In prossimità della meta il sentierino raggiunge una posizione panoramica notevole, un panettone di roccia che sovrasta il castello e consente allo sguardo si spaziare in tutte le direzioni.

Nelle foto due panoramiche invernali sulla fortezza

Oggi al cinema

Nessuno come noi Di Volfango De Biasi Commedia Italia, 2018 Betty è un’insegnante di liceo bella, anticonformista e single per scelta. Umberto è un noto docente universitario, affascinante, strafottente alle prese con un matrimonio noioso e privo di passione. I due si incontrano per la prima volta quando Umberto... Guarda la scheda del film