Magazine Martedì 22 giugno 2004

L'angolo della poesia

Autore
Mirella Floris ha attraversato attivamente le dinamiche della società italiana partecipando, nel '68, alle manifestazioni di piazza con il movimento politico "rivoluzionario" e con quello femminista. S'è poi occupata di volontariato laico di vario genere; ora si dedica alla letteratura. È proiettata verso la cultura alternativa, perché considera lo scrittore un testimone del proprio tempo.
Mirella Floris scrive da sempre, esprimendosi in vari generi, dalla poesia al romanzo, all'articolo giornalistico. Si è cimentata anche nella scrittura sperimentale con racconti in ipertesto (vedi il sito www.mirellafloris.com ). È presente in riviste cartacee e on line.


Ha pubblicato
La sua attività di scrittrice edita è recente con Lampi d'estate - da Prospettiva editrice - libretto di poesie intense e musicali; Venuta dal mare - da BESA editrice - romanzo giallo particolare, con un racconto nel racconto, leggibile "tutto d'un fiato"; Lampi del tempo - da Proposte Editoriali - poesie, ricerca del senso nelle problematiche e nelle sofferenze del nostro tempo. Ha terminato il romanzo La terrorista, ancora inedito.
Sulla Rete Mirella Floris ha creato la Libreria-donna col sito www.libreriadonna.com . La Libreria non è solo un'esposizione di autori e di opere, ma luogo d'incontro per scrittori e lettori, attraverso le rubriche, i dibattiti, le interviste. La sezione Scritti dal carcere, curata da Rita D'Amario, ad esempio, apre uno spaccato sulla condizione dei carcerati e pubblica i loro scritti. Altre sezioni, come Sperimentando, curata da Vittorio Baccelli, sulle problematiche della scrittura; Il profumo degli altri, traduzioni di porti stranieri, a cura di Enrico Pietrangeli; Fermo-immagine, sul cinema, di Pietro Pancamo; Visti da Reno, recensioni di Reno Bromuro; Intervistando, interviste particolari di Ivano Malcotti; Strane donne, ritratti di donne nel tempo di Letizia Lanza. La libreria-donna pubblica scrittori esordienti e affermati, scegliendo i testi solo in base alla qualità. Promuove anche iniziative sul territorio, come interviste e presentazioni di scrittori.
Nella rubrica IncontriRavvicinati, Mirella Floris offre ai lettori una visione circolare di scrittrici e scrittori da lei particolarmente stimati, presentandone biografia, opere, interviste, estratti in versi o in prosa. Sul territorio, inoltre, la scrittrice si occupa di cultura al femminile, con l'Associazione Donne Insieme, della quale è fondatrice e presidente.


La poesia

La poesia è un brivido

la poesia è un brivido
che trascorre improvviso
l'ore stanche del vivere
Lascia cristalli di luce
sui bui sentieri del tempo,
sospiri di brezze lievi
nell'afa dell'insonnia.
La poesia è un brivido.

La poesia è un canto:
dall'onda assidua del mare,
da rami su cieli inquieti,
da filari di vigneti
dopo aridi pendii;
da seni larghi di madri,
dagli occhi chiari dei bimbi.
La poesia è un canto.

La poesia è musica:
nei petti della solitudine
nell'immensità del pensiero,
nell'impeto incoercibile
dell'odio e dell'amore;
nella gloria della vita
nell'abisso della morte,
La poesia è musica.

Il Poeta è un organo,
cristallino e terso,
su cui il canto lirico
allena la sua voce.
Pulsa armonie ineffabili
nel verso limpido e arcano,
da cui gli uomini suggono
echi di sogni e d'amori.


Il commento di Ivano Malcotti
La poesia come splendido, fondamentale veicolo attraverso il quale far sentire la voce del cuore, della coscienza, della nostra civiltà. Una dichiarazione d'amore in versi per l'arte di calliope.


...dice l’autore
«La scrittura è per me una necessità, un bisogno insopprimibile di testimoniare in forma creativa l'essere vivi. Ritengo che la cura della lingua italiana, pur nell'innovazione che sempre corre in essa, debba mantenere il rigore della correttezza. È giusto che lo scrittore si apra ai generi più diversi, ma è da prediligere colui che si fa portatore della realtà in cui è immerso, che evita di scimmiottare generi di moda. Essere "nuovi" dovrebbe significare scrivere di argomenti nuovi, o con spirito nuovo. La cosa non è certo facile, ma non può essere ridotta alla ripetizione di stili e tematiche già affermati. Lo scrittore, e soprattutto la scrittrice, è sempre un ricercatore».

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Alps Di Giorgos Lanthimos Drammatico Grecia, 2011 Un gruppo di quattro persone denominato Alps (un'infermiera, un paramedico, una ginnasta e il suo allenatore) offrono, dietro pagamento di un’elevata cifra, un supporto particolare alle famiglie che hanno perso i propri cari. In un clima di annullamento... Guarda la scheda del film