Elezioni 2022 a Lodi: chi sono i candidati sindaco, quando e come votare

Elezioni 2022 a Lodi: chi sono i candidati sindaco, quando e come votare

Attualità Lodi Giovedì 9 giugno 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Lodi - Domenica 12 giugno è il giorno delle elezioni amministrative 2022 a Lodi, che si svolgono insieme ai cinque referendum sulla giustizia che hanno ottenuto il disco verde da parte della Corte Costituzionale.

Per quanto riguarda le amministrative, sono in tutto cinque i candidati in corsa e i seggi sono aperti unicamente domenica 12 giugno 2022 in orario 7.00-23.00. Una volta chiuse le urne è in programma prima lo spoglio per quanto riguarda i referendum e poi, a partire dalle ore 14.00 di lunedì 13 giugno, ha inizio lo scrutinio delle amministrative. Da notare che se nessuno dei candidati dovesse raggiungere il 50% al primo turno, è previsto un ballottaggio domenica 26 giugno.

Ma vediamo più nello specifico come si vota e chi sono i candidati sindaco a Lodi. Tutte le info sui link qui sotto

Elezioni a Lodi 2022: come si vota

Partiamo dai referendum sulla giustizia. Di seguito le modalità di voto per i 5 quesiti referendari sulla giustizia:

  • Le schede per i referendum sono di diversi colori: rossoarancionegiallogrigio e verde
  • Trattandosi di referendum abrogativo chi vuole mantenere le norme in vigore deve rispondere no, chi le vuole eliminare deve invece rispondere .

Ora vediamo invece i dettagli per quanto riguarda le elezioni amministrative di Lodi 2022:

Tranne che per le regioni a statuto speciale dove possono esserci cambiamenti, la legge elettorale delle elezioni amministrative in Italia è di stampo maggioritario per l’elezione del sindaco, mentre la ripartizione dei consiglieri avviene in maniera proporzionale. A Lodi, comune con più di 15 mila abitanti, se nessun candidato al primo turno dovesse ottenere la maggioranza assoluta, allora è previsto a un ballottaggio tra i due più votati. Nel caso si dovesse verificare una parità nel testa a testa, diventa sindaco il candidato più anziano.

Inoltre, alle liste collegate al candidato sindaco vincitore viene attribuito il 60% dei seggi. I restanti posti nel Consiglio sono poi assegnati alle altre liste in maniera proporzionale. Alla divisione dei seggi, si vanno a eleggere nel totale 32 consiglieri escluso il sindaco, saranno ammesse tutte le liste e i gruppi di liste di candidati che hanno superato la soglia di sbarramento del 3% dei voti validi. Nei comuni con più di 15 mila abitanti è ammesso il voto disgiunto: l’elettore può quindi esprimere fino a due preferenze purché si mantenga la parità di genere (un uomo e una donna).

L'elettore deve presentarsi al seggio con un documento d'identità valido e la tessera elettorale. Chi non ha la tessera o l'ha smarrita può richiederla all'ufficio elettorale del comune di residenza. Ecco come si vota:

  • Si può fare una croce sul nome del candidato sindaco per votare soltanto il candidato e non una delle liste o dei partiti a lui collegati;
  • Si può votare tracciando una croce sul simbolo della lista, e in questo caso il voto viene attribuito sia alla lista che al candidato sindaco;
  • Si può fare la X sia sul simbolo della lista che sostiene un candidato sindaco, sia sul nome del candidato, dando il voto a entrambi;
  • È possibile anche il voto disgiunto: si può fare una croce sul nome di un candidato sindaco e una sul simbolo di una lista che appoggia un candidato diverso.

La scheda elettorale è divisa in colonne che riportano i nomi dei candidati sindaco. In ciascuna colonna ci sono i simboli delle liste che sostengono quel candidato. Accanto al simbolo di ogni lista c’è uno spazio bianco: è qui che si esprimono le proprie preferenze per i candidati al consiglio comunale. Per le elezioni amministrative di domenica 12 giugno 2022 è possibile dare fino a un massimo di due preferenze, all’interno della stessa lista o partito: si esprimono scrivendo di proprio pugno il cognome dei candidati (o il nome e cognome in caso di omonimia) e, nel caso di due preferenze, bisogna indicare un uomo e una donna. Se si scelgono due candidati dello stesse genere (due uomini o due donne) la seconda preferenza viene annullata per effetto delle regole sulle quote rosa e sulla parità di genere.

Elezioni amministrative Lodi 2022: chi sono i candidati sindaco

Sono cinque in totale i candidati sindaco per le elezioni amministrative 2022 a Lodi. Ecco chi sono:

  • Lorenzo Bruno: Loding
  • Stefano Buzzi: Italexit
  • Sara Casanova: Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Il Broletto con Magi, Sara Casanova Sindaco, Alleanza Agroverde per Lodi, Giovani Protagonisti, Al Centro per Lodi
  • Fulvio Curioni: Democrazia e Sussidiarietà
  • Andrea Furegato: Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Per Lodi, 110&Lodi, Furegato Sindaco, Lodi al Centro, Lodi Civica Milanesi, Lodi Comune Solidali

Scopri cosa fare oggi a Lodi consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Lodi.