Deragliato il Frecciarossa Milano‑Salerno, 2 morti: l'elenco dei treni cancellati e i numeri per l'assistenza - Lodi

Deragliato il Frecciarossa Milano‑Salerno, 2 morti: l'elenco dei treni cancellati e i numeri per l'assistenza

Attualità Lodi Giovedì 6 febbraio 2020

© Flickr.com / Ferrovie dello Stato Italiane

Lodi - È accaduto alle ore 5.35 circa di questa mattina, giovedì 6 febbraio 2020: un treno dell'alta velocità è deragliato lungo la linea Milano-Bologna, nei pressi della stazione di Livraga, in provincia di Lodi. L'uscita dai binari del Frecciarossa e il successivo schianto ha causato il ribaltamento della motrice e dei due vagoni in testa al treno e la morte di due macchinisti.

Sul posto sono subito intervenuti Vigili del Fuoco e mezzi di soccorso: oltre alle due vittime, sarebbero una trentina i feriti a seguito del deragliamento del treno. Nessuno, pare, in pericolo di vita. Mentre le cause dell'incidente sono ancora in corso di accertamento, è bloccata la linea dell'alta velocità Milano-Bologna, con transito sospeso in entrambe le direzioni. 

Il deragliamento del Frecciarossa Milano-Salerno - partito dal capoluogo lombardo alle ore 5.10 di giovedì 6 febbraio 2020 e con arrivo previsto in Campania alle ore 11.27 - ha dunque causato sospensioni e rallentamenti nel traffico ferroviario: i treni che avrebbero dovuto transitare lungo la tratta su cui si è verificato l'incidente sono stati istradati su percorso alternativo tra Milano e Piacenza con maggior tempo di percorrenza di 60 minuti.

L'elenco dei treni cancellati a seguito del deragliamento del Frecciarossa

Mentre Trenitalia ha messo a disposizione il numero verde gratuito 800 89 20 21 a cui è possibile chiedere informazioni e aggiornamenti sul deragliamento del treno in provincia di Lodi e sulle modifiche alla circolazione ferroviaria odierna, è stato comunicato l'elenco dei treni cancellati (8) e di quelli semi-cancellati (4), tutti riguardanti la linee che collegano Milano a Roma, a Napoli, a Lecce e a Pescara.

Questo l'elenco dei treni cancellati:

  • FR 9613 Milano Centrale (8.30)-Roma Termini (11.40): passeggeri con FR 9523 Milano Centrale (9.10)-Napoli Centrale (14.13)
  • FR 9620 Roma Termini (9.20) - Milano Centrale (12.30): passeggeri diretti a Bologna con FR 9308 Napoli Centrale (7.58)-Torino Porta Nuova (14.20) e diretti a Milano con FR 9622 Napoli Centrale (8.25)-Milano Centrale (13.00)
  • FR 9617 Milano Centrale (9.30)-Roma Termini (12.40): passeggeri con FR 9527/9529 Milano Centrale (10.20)-Salerno (16.06)
  • FR 9619 Milano Centrale (10.00)-Napoli Centrale (14.33): assistenza clienti a cura del personale di Trenitalia
  • FR 9624 Roma Termini (10.20)-Milano Centrale (13.35): passeggeri con FR 9626 Roma Termini (10.50)-Torino Porta Nuova (15.10)
  • FR 9632 Napoli Centrale (10.55)-Milano Centrale (15.35): assistenza clienti a cura del personale di Trenitalia
  • FR 9531 Milano Centrale (11.10)-Napoli Centrale (16.12): assistenza clienti a cura del personale di Trenitalia
  • FR 9536 Napoli Centrale (11.40)-Milano Centrale (16.50): assistenza clienti a cura del personale di Trenitalia

Questo invece l'elenco dei treni parzialmente cancellati, ovvero con percorso limitato:

  • FB 8814 Lecce (6.06)-Milano Centrale (15.25): limitato a Bologna Centrale (13.15)
  • FB 8811 Milano Centrale (12.35)-Lecce (21.52): origine da Bologna Centrale (14.42)
  • IC 604 Pescara (7.02)-Milano Centrale (13.37): limitato a Bologna Centrale (11.01)
  • IC 613 Milano Centrale (15.05)-Pescara (22.05): origine da Bologna Centrale (17.58)

Codacons offre assistenza legale per chi è rimasto coinvolto nel disastro

Una tragedia che ricorda sinistramente il deragliamento del treno regionale avvenuto a Pioltello il 25 gennaio 2018, che causò la morte di 3 persone e il ferimento di 46. «Dai resoconti parziali circolati nelle prime ore del mattino sembrerebbe che la motrice del treno sia deragliata, staccandosi dal resto del convoglio e andandosi a schiantare contro una cabina elettrica di servizio situata a margine della ferrovia, e causando il deragliamento anche del secondo vagone, inclinatosi su un fianco. Ancora non si hanno certezze circa cosa abbia innescato l'incidente ferroviario», spiega il presidente del Codacons Marco Donzelli. 

«Presenteremo un esposto alla Procura della Repubblica, chiedendo chiarezza e certezza circa l'accaduto, siamo pronti a costituirci parti civili, a favore di tutta la collettività», prosegue Donzelli. Se qualcuno è rimasto coinvolto nel disastro può contattare il Codacons al fine di avere assistenza legale all'indirizzo email del Codacons Lombardia e al numero 02 29419096».

Scopri cosa fare oggi a Lodi consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Lodi.