L'ultima luna d'estate 2022, il programma del festival di teatro all'aperto in Brianza - Lecco

L'ultima luna d'estate 2022, il programma del festival di teatro all'aperto in Brianza

Teatro Lecco Giovedì 18 agosto 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© Maurizio Anderlini

Lecco - Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli della Brianza. Il festival del teatro popolare di ricerca L’ultima luna d’estate torna da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre 2022 con spettacoli ed eventi nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle province di Lecco e di Monza e Brianza.

Ideato e organizzato da Teatro Invito in collaborazione con il Consorzio Brianteo Villa Greppi, e con la direzione artistica di Luca Radaelli, il festival 2022 è dedicato al tema della libertà e prevede un programma di oltre 20 appuntamenti tra spettacoli all'aperto, incontri poetici, musica e passeggiate culturali. Tanti gli ospiti da non perdere: il teologo e filosofo Vito Mancuso con la sua lectio magistralis; l'attrice Maria Paiato che si confronta con Ennio Flaiano e la sua sottile ironia; lo scrittore e giornalista Paolo Rumiz con un intenso lavoro che parla di Europa, partendo dalle sue origini mitologiche; e poi il Teatro della Cooperativa con La gabbia di Stefano Massini; Santibriganti Teatro con un’opera lieve per Luigi Tenco e Cesare Pavese; il Teatro del Buratto con un omaggio a Janis Joplin. Torna inoltre la sezione Luna Crescente, dedicata alle compagnie under 30 che mostrano brevi trailer dei loro spettacoli per concorrere a partecipare all'edizione 2023.

Il programma dell'Ultima luna d'estate 2022 si apre venerdì 26 agosto alle ore 18.00 al Parco Verde di Lomagna con Libertà o Necessità?, lectio magistralis del teologo laico e filosofo Vito Mancuso sul tema della libertà. A seguire alle ore 21.00 la Brianza accoglie Arianna Scommegna con lo spettacolo La Molli, con la regia di Gabriele Vacis: confidenze sussurrate e confessioni bisbigliate che prendono le mosse dal monologo di Molly Bloom che conclude l’Ulisse di Joyce.

Sabato 27 agosto alle ore 18.00 l'appuntamento è a Cascina Montemerlo di Triuggio con il reading di Maria Paiato, intensa attrice che si confronta con Una e una notte, breve romanzo (o lungo racconto) scritto nel 1959 da Ennio Flaiano che ha per protagonista un giovane aspirante giornalista ma incorreggibile vitellone velleitario e sognatore, alle prese con una sorprendente, spaziale avventura amorosa sullo sfondo della Roma ingenua e genuina degli anni Sessanta. Alle ore 21.00 ci si sposta nel Chiostro di San Giovanni di La Valletta Brianza con Nel nome di Maria di Chiara Gambino, vincitrice lo scorso anno della sezione Luna Crescente e del Premio Mauro Rostagno, storia di una donna che racconta di sé e della sua terra martoriata dalla mafia in un flusso di coscienza ironico e disincantato.

Il cartellone prosegue domenica 28 agosto con una giornata ricca di appuntamenti: si parte al Parco Orane di Osnago alle ore 11.00 con l'evento per bambini E tu cosa vedi? Cosa senti? di Delleali Teatro (età consigliata, dai 5 anni), una passeggiata esperienziale performativa tra suoni, parole, storie, suggestioni, forme e movimenti. Alle ore 18.00 ritorna l’appuntamento nella elegante e panoramica Cascina Galbusera Nera di La Valletta Brianza, dove Ferruccio Filipazzi e Walter Forzani presentano In vacanza quando non ci si andava, reading con musica dal vivo tra un bicchiere di vino e degustando piatti della tradizione brianzola (i testi sono di Stefano Benni, Gino e Michele e Aldo Nove). Alle ore 21.00 a Villa Lattuada di Casatenovo, splendido castello di stile eclettico e nuovo luogo del festival, la giornata si conclude con il giornalista e scrittore triestino Paolo Rumiz che presenta il reading teatrale e musicale Canto per Europa: in scena Lara Komar e Giorgio Monte e i musicisti Aleksandar Karlic (oud, chitarra, def, duduk, voce) e Vangelis Merkouris (oud, bouzouki, voce), per una rilettura del mito fondativo del continente europeo che vede la principessa fenicia Europa rapita da Giove - trasformato in placido toro bianco - su una spiaggia dell’attuale Libano.

Lunedì 29 agosto alle ore 21.00 nel cortile del Municipio Viganò vengono presentate al pubblico le compagnie di questa edizione di Luna Crescente, progetto nato per dare spazio agli artisti under 30 che il pubblico del festival può votare: in concorso ci sono gli spettacoli Suck my iperuranio, scrittura originale per attore solo di e con Giovanni Onorato ispirata dai racconti di Heinrich Böll; Il Maestro e Margherita di Cromo Collettivo, ispirato all’omonimo romanzo di Michail Bulgakov; e il nostalgico Spettinati: anche i dinosauri hanno le ali bianche di Federico Cicinelli e Rudy Toffanetti

Martedì 30 agosto alle ore 21.00 nel Parco Comunale di Lesmo la programmazione dell'Ultima luna d'estate 2022 continua con In viaggio con i comici, con Stefano Bresciani, Beatrice Marzorati e Davide Scaccianoce, per la regia di Luca Radaelli, un divertente viaggio spettacolo alla scoperta della storia della commedia dell'arte.

Si prosegue mercoledì 31 agosto alle ore 18.00 nell'Oasi Wwf Galbusera Bianca di La Valletta Brianza con Antonello Cassinotti di Delleali Teatro che presenta, accompagnato dalla violoncellista Daniela Savoldi, il rito di piantumazione dedicato a Joseph Beuys Naturalis: per un accordo con la natura. La performance è seguita da una lezione conferenza della storica dell'arte Simona Bartolena sull'artista tedesco inventore della scultura sociale. Alle ore 21.00 a Villa Borgia di Usmate Velate il Teatro del Buratto presenta Janis, take another little piece of my heart, un viaggio alla scoperta di una delle più grandi figure del rock and roll - Janis Joplin - ideato da Luca Cecchelli e scritto, diretto e interpretato da Davide Del Grosso, in scena con Marta Mungo.

Giovedì primo settembre alle ore 21.00 il festival arriva alla corte del Municipio di Sirone con il Teatro della Cooperativa che presenta La gabbia (Figlia di notaio) di Stefano Massini - scrittore e drammaturgo attualmente tra i più acclamati a livello internazionale, recentemente trionfatore ai Tony Awards (gli Oscar del teatro americano) - con Federica Fabiani e Vincenza Pastore, le musiche di Carlo Boccadoro e la regia di Renato Sarti: un dialogo ad altissima tensione per raccontare del silenzio di una madre, scrittrice di successo, dinanzi alla figlia, ex-brigatista, in prigione.

Venerdì 2 settembre alle ore 18.00 Teatro Scientifico presenta nel giardino di Villa Greppi di Monticello Brianza lo spettacolo itinerante a stazioni Stanze Pirandelliane, su testi di Luigi Pirandello e con la regia Ezio Maria Caserta,. Alle ore 21.00 al Museo Etnografico di Bulciago Santibriganti Teatro presenta poi Un posto per volare: opera lieve per Tenco e Pavese di e con Luca Occelli e Orlando Manfredi: partendo dal proprio vissuto di estimatori di Luigi Tenco e Cesare Pavese, gli attori portano in scena le intersezioni da un autore all’altro, attraverso un viaggio sensoriale dove i confini sfumano e si contaminano.

Sabato 3 settembre alle ore 16.30 presso la Curt di Brasilatt a Sirone Quinta Parete presenta Augusto finestra, spettacolo divertente e poetico dove una singola attrice dà corpo e voce al protagonista e ai personaggi secondari delle fiabe. Si continua alle ore 18.00 a Villa de Capitani di Osnago con Kanterstrasse che presenta Ubu re Ubu chi?, a partire dal testo irriverente e grottesco di Alfred Jarry, scrittore, poeta e drammaturgo francese inventore della patafisica, la scienza per le soluzioni immaginarie. La penultima giornata di festival si chiude alle ore 21.00 sotto le umbratili frasche di Cà Soldato a Montevecchia con Saga Salsa Noir di Silvia Baldini e Giovanni Guerrieri con Francesca Albanese, Silvia BaldiniLaura Valli, un atto unico da tavola, incentrato su una veglia funebre, con un sapore che ricorda le commedie di Achille Campanile: a essere servito in tavola c’è solo un mistero e il pubblico deve venirne a capo.

Domenica 4 settembre - ultima giornata del festival - si parte alle ore 16.30 alla Cascina Bagaggera di La Valletta Brianza con Storia di un albero e di un bambino con I Teatrini, spettacolo di Giovanna Facciolo, liberamente ispirato ad un racconto di Shel Silverstein con Jessica Festa, Antonio Torino e Alfredo Pumilia. Alle ore 18.00 al Monastero di Missaglia va invece in scena Repubblica di Filippo Garlanda, monologo per voce e fisarmonica dove si canta e si racconta delle cose di tutti, cioè della res publica. Il programma dell'edizione 2022 dell'Ultima luna d'estate si chiude alla Cascina Butto di Montevecchia con Lear e il suo matto, recentissima coproduzione di Teatro Invito/Compagnia Walter Broggini da William Shakespeare, di e con Luca Radaelli e il burattinaio Walter Broggini, in cui la scena elisabettiana è trasformata in una baracca di burattini: Re Lear è un attore in carne e ossa che dialoga con i suoi fantasmi scolpiti nel legno.

biglietti per gli spettacoli serali hanno un prezzo di 15 euro a persona (12 euro ridotti), mentre quelli per bambini costano 5 euro (sotto i 3 anni gratis). Per tutti gli eventi è necessaria la prenotazione anticipata obbligatoria via email oppure telefonando al numero 346 5781822.

Scopri cosa fare oggi a Lecco consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Lecco.