Il Giardino di Ninfa anticipa l'apertura 2020: quando riapre, orari e prezzi - Latina

Il Giardino di Ninfa anticipa l'apertura 2020: quando riapre, orari e prezzi

2020-02-27 13:17:19

Da sabato 21 marzo a domenica 1 novembre 2020

Ore 09:00

© Ste Manfredini

CalendarioDate, orari e biglietti

Attenzione: a causa dell'emergenza Covid-19, il Giardino di Ninfa è chiuso. Grazie all'iniziativa della Regione Lazio, è comunque possibile visitare il parco virtualmente sul portale Parchi Lazio.

Latina - L'arrivo della primavera 2020 si celebra al Giardino di Ninfa: il polmone verde di Cisterna di Latina, costruito dall'aristocratica famiglia Caetani tra le rovine medievali della città ed eletto dal New York Times quale giardino più bello e romantico del mondo, anticipa in via straordinaria l'apertura, in concomitanza con il primo weekend della primavera 2020.

Sito nel territorio del comune di Cisterna di Latina, al confine con Norma e Sermoneta, il Giardino di Ninfa è visitabile solo in poche date ogni anno, tra fine marzo/inizio aprile e i primi di novembre. Coltivato nell'area dell'antica città scomparsa di Ninfa, il giardino all'inglese deve la sua nascita nel 1921 a Gelasio Caetani, che diede vita tra ruderi e specchi d'acqua a un ambiente unico, dotato di una flora tipicamente mediterranea e di svariati roseti.

Premiato nella sezione L'eredità europea dei giardini e del giardinaggio dello European Garden Award 2018-2019 e dichiarato Oasi affiliata del WWF, il Giardino di Ninfa è una riserva eccezionale di otto ettari sita ai piedi dei monti Lepini, ed è stato dichiarato Monumento Naturale dalla Regione Lazio, allo scopo di tutelare il giardino storico, l'habitat costituito dal fiume Ninfa, lo specchio lacustre e le aree circostanti, che costituiscono la naturale cornice protettiva dell'intero complesso, in cui è compreso anche il Parco Naturale Pantanello

Il Giardino di Ninfa, inoltre, nel 2020 festeggia il centenario, e per l'occasione la Fondazione Caetani sta preparando numerosi eventi,  il cui programma sarà svelato a breve. Gelasio Caetani, infatti, avviò la bonifica dell'area e il restauro di alcuni ruderi della città medievale di Ninfa proprio nel 1920, mentre la madre Ada Wilbraham cominciò a piantare svariate specie botaniche che portava con sé in Italia dai suoi viaggi all’estero.

L'attività fu proseguita da Roffredo Caetani, a cui è dedicata la fondazione che attualmente gestisce il patrimonio, ma anche dalla moglie Marguerite Chapin e dalla figlia Lelia, dando così vita a un giardino unico al mondo, che nel corso della sua storia ha saputo affascinare Gabriele D’Annunzio, Boris Pasternak, ispirare Giorgio Bassani nella stesura de Il Giardino dei Finzi Contini e conquistato, nel corso di una sua visita a Roma, anche Lady Diana.

Giardino di Ninfa, la nuova data di apertura 2020 e gli orari: quando apre

  • Marzo 21, 22, 28, 29
  • Aprile 4, 5, 12, 13, 19, 25, 26
  • Maggio 1, 2, 3, 10, 17, 24, 31
  • Giugno 2, 6, 7, 21
  • Luglio 4, 5, 19
  • Agosto 1, 2, 15
  • Settembre 5, 6
  • Ottobre 3, 4
  • Novembre 1

A partire da sabato 21 e da domenica 22 marzo 2020 i visitatori potranno dunque ammirare le magnolie orientali, alcune varietà di camelie antiche, le prime fioriture dei ciliegi giapponesi, i viburni coreani, alcune specie di clematidi e le forsizie colorate, provenienti dall’estremo oriente. Insomma, una flora provenienti da tutto il mondo, che, in virtà del microclima peculiare del giardino, fioriscono in tutto il proprio splendore dopo il letargo invernale. 

L'ingresso al Giardino di Ninfa è suddiviso in fasce orarie a partire dalle ore 9: in particolare, da aprile a giugno il parco è visitabile dalle ore 9 alle 18; da luglio a settembre dalle 9 alle 18.30 e nei mesi di ottobre e novembre dalle ore 9 alle 15.30. Per i gruppi organizzati è tuttavia presente la possibilità di prenotare una visita guidata tutto l'anno previa richiesta via mail. Ogni visita parte dall'ingresso ogni 10 minuti circa, in ordine d'arrivo, secondo la fascia oraria scelta al momento dell’acquisto. Per ogni fascia oraria il tempo di attesa può variare dai 10 ai 20 minuti; ogni visita ha la durata di 1 ora e 20 minuti circa.

Il Giardino di Ninfa riapre in anticipo: le tariffe 2020

La visita ha il costo di 15 Euro a persona per la tariffa intera, con l'aggiunta di 50 centesimi in caso di prevendita; 8 Euro per persone con disabilità superiore al 75%; gratuito al di sotto dei 12 anni; per i soci Fai e i possessori di Lazio YouthCard l'ingresso è effettuabile al costo di 12,50 Euro. L'ingresso deve essere necessariamente prenotato sul sito del Giardino di Ninfa, dov'è consultabile anche il regolamento di visita; la biglietteria online sarà attivata nei prossimi giorni.

Il Giardino di Ninfa riapre in anticipo: come arrivare

Il Giardino di Ninfa è raggiungibile in auto da Roma imboccando dal raccordo la strada statale 148 e proseguendo fino al bivio per Borgo Bainsizza. Per chi proviene da Napoli, il Giardino si può raggiungere prendendo l'autostrada A3 in direzione Roma e uscendo a Frosinone.

Il Giardino si può raggiungere anche dalle stazioni ferroviarie di Napoli Centrale e Roma Termini con tutti i treni regionali e gli intercity che fermano alla stazione di Latina Scalo, da cui è raggiungibile in circa 10 minuti via taxi (tel. 0773 632292, attivo anche la domenica).

All'ingresso del giardino è presente un ampio parcheggio gratuito per auto e autobus; all'uscita del giardino è presente un bar, un'area ristoro e un punto vendita turistico. È inoltre attivo il servizio Taxi dalla Stazione ferroviaria di Latina Scalo al Giardino di Ninfa. 

Approfondisci con: Maggiori informazioni sull'evento e biglietti per Giardino di Ninfa: le visite guidate 2020

Potrebbe interessarti anche: Festival Pontino di Musica, Latina, fino al 30 settembre 2020

Scopri cosa fare oggi a Latina consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Latina.