Isola di Tino visitabile per un weekend: orari, battelli e info - La Spezia

Outdoor La Spezia Sabato 14 settembre 2019

Isola di Tino visitabile per un weekend: orari, battelli e info

di
© Parconaturaleportovenere.it

La Spezia - L'Isola di Tino, all'estremità occidentale del Golfo della Spezia, è visitabile a ingresso libero per un weekend. Nei giorni delle celebrazioni di San Venerio, patrono del Golfo e dei fanalisti d’Italia, si può visitare l'Isola del Tino, solitamente interdetta ai civili. Un angolo di paradiso che si apre una volta all'anno, e che svela la sua bellezza selvaggia e il suo essere leggendaria. Questo piccolo isolotto al fianco della Palmaria, dalla quale dista 500 metri. Oltre a venerdì 13 settembre, giorno in cui si festeggia San Venerio, è possibile visitare l’isola del Tino anche sabato 14 e domenica 15 settembre 2019.

L'isola è colorata da pini marittimi e macchia mediterranea, che fanno da cornice a suggestivi paesaggi. Di particolare interesse anche la zona archeologica, sita nei pressi dell'approdo, con i resti d'epoca romana e le rovine del cenobio medievale, testimonianza degli antichi insediamenti monastici. Dal 1997 l'Isola del Tino, insieme alle altre isole Palmaria e Tinetto, Porto Venere e le Cinque Terre è stata inserita tra i Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

All’interno del Faro di San Venerio sono allestite la Sala Storica del Servizio Fari, che illustra l’evoluzione tecnologica di queste strutture, e la Sala Archeologica contenente i reperti del II secolo A.C. rinvenuti con gli scavi effettuati sull’isola negli anni Cinquanta e Ottanta. Inoltre, al piano terra del faro, viene inaugurato il grande salone espositivo allestito dal personale della Direzione Fari della Spezia, con esposte due mostre fotografiche, di cui una frutto del primo concorso fotografico subacqueo dell’isola del Tino, promosso dal Gruppo Sub Ospedale e dalla FIPSAS, e l’altra realizzata con alcuni scatti donati all’isola del Tino dai volontari di Ocean4Future con lo scopo di sensibilizzare il pubblico sul problema globale della plastica in mare.

La cittadinanza può raggiungere il Tino attraverso un servizio battelli assicurato dalla Navigazione Golfo dei poeti ed è accolta dal personale della Marina. Possibilità di visitare il faro e la zona archeologica fino alle 17, mentre L'isola di Tino resta aperta il 14 e 15 settembre dalle ore 9.30 alle ore 18. Sull’isola non viene effettuato servizio di ristoro. Qui orari e costi per visitarla nel weekend:

Sabato 14 settembre

  • Partenze da La Spezia: 9.30 - 10.40 - 11.50 - 14.15 - 15.30;
  • Rientro dal Tino per La Spezia: 11.10 - 12.20 - 14.45 - 16.10 - 18.

Domenica 14 settembre

  • Partenze da La Spezia: 9.30 - 10.40 - 11.50 - 14.15 - 15.30;
  • Rientro dal Tino per La Spezia: 11.10 - 12.20 - 14.45 - 16.10 - 18.
  • Partenze da Lerici: 9.40 - 10.50 - 12 - 14.30;
  • Rientro dal Tino per Lerici: 11.20 - 12.30 - 15 - 16.20 - 17.30;
  • Partenze da Porto Venere: 9.45 - 11.15 - 12.30 - 14.15 - 15.30;
  • Rientro dal Tino per Porto Venere: 11.30 - 12.45 - 14.30 - 15.45 - 17.45.

Costi

  • da La Spezia a/r: adulti 13 euro; bambini (6-11 anni) 8 euro;
  • da Portovenere a/r: adulti 10 euro; bambini (6-11 anni) 5 euro;
  • da Lerici a/r: adulti 13 euro; bambini (6-11 anni) 8 euro.
  • Ulteriori info: 0187/732987, e-mail.

Scopri cosa fare oggi a La Spezia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a La Spezia.