Weekend La Spezia Martedì 29 ottobre 2013

Un weekend a Cerreto Laghi, nel Parco dell'Appennino Tosco‑Emiliano

Cerreto Laghi
Altre foto

Genova - Chi l’ha detto che l’autunno non è la stagione giusta per un weekend tra i monti dell’Appennino? Oltre alla bellezza paesaggistica, con i boschi ammantati dai caldi colori autunnali, sono tantissime le attività che si possono fare in questa stagione, soprattutto per chi ama il trekking, la mountain bike, il bird watching, l’equitazione e le attività all’aria aperta. Senza dimenticare le passeggiate tra storia e natura e la raccolta dei prodotti di stagione, dalle castagne ai funghi di cui sono ricchi i faggeti del territorio.

Non mancano gli appuntamenti gastronomici. Ogni anno, infatti tra ottobre e dicembre il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano in collaborazione con Alma, la scuola internazionale di cucina italiana, organizza il concorso Appennino gastronomico – Menù a chilometro zero, in cui 25 ristoranti del territorio propongono per alcune giornate menù ad hoc, con ricette capaci di fondere la tradizione, i prodotti tipici e le diverse anime del territorio, in un mix di cucina toscana, emiliana, condita da un pizzico di sapori liguri. Dal parmigiano reggiano dop ai salumi, tra cui il rinomato prosciutto di Parma, dai formaggi della Garfagnana ai vini della Lunigiana, tra zucche, castagne, farro e funghi.

Il Parco, che si estende su una superficie di oltre 26mila ettari a cavallo tra Toscana ed Emilia Romagna e a pochi chilometri dalla Liguria e dal Parco Nazionale delle Cinque Terre, è infatti un crocevia di habitat, tradizioni e culture. E proprio per la ricchezza di paesaggio, storia e biodiversità, il Parco sta cercando di entrare a far parte della rete Unesco Mab (Man and Biodiversity).

Tra le tante località comprese del Parco c'è anche Cerreto Laghi (RE), raggiungibile  percorrendo la statale per il valico del Cerreto e poi per circa 2 Km la strada provinciale 58 (circa un'oretta di macchina, partendo dalla Spezia. L'uscita autostradale è quella di Aulla).

Cerreto Laghi è situato ad un altezza di poco più di 1300 metri e deve il suo nome agli specchi d'acqua che circondano il territorio, dal Lago Cerretano, proprio al centro dell'abitato ai laghi Scuro, Le Gore e Pranda. In inverno è una nota località sciistica, mentre nelle altre stagioni è una meta adatta a passeggiate alla scoperta della natura: sono ben 10 i sentieri che partono dalla piazza principale del paese, divisi per difficoltà, durata e dislivello.

Io ci sono stata per il Campionato Mondiale del Fungo, rimanendo colpita, non solo dal numero e dalla quantità di porcini e dalla bontà della tavola proposta da alberghi e ristoranti della zona, ma anche dal paesaggio suggestivo di boschi, montagne e colline.

Purtroppo il meteo non è stato con noi troppo clemente e dopo una bella mattinata di sole e fresco autunnale, nel pomeriggio è calata una fitta e grigia nebbia che ha coperto il paese e i monti circostanti. Non per questo la visita è stata meno piacevole, inanzitutto per pranzi e cene che hanno allietato il nostro soggiorno, ma anche per la semplice vista del lago offuscato dalla caligine. Un paesaggio malinconico, ma anche molto poetico. Per un attimo mi è sembrato di essere a Lochness.

E se non fossero bastati i piatti della tradizione rivisitati dagli chef locali, abbiamo anche potuto gustare le prelibatezze offerte da un mercatino di prodotti tipici.  

Per chi si trova a passare per il Cerreto, è immancabile un giro per il bosco, dove, per i più fortunati, oltre a fare incetta di funghi e castagne (ricordiamo che per raccogliere i funghi ci vuole il tesserino e non se ne possono portare via più di 3 Kg) è anche possibile incontrare l'ormai leggendario Fra' Ranaldo, che con il suo blog ha reso celebri porcini e galletti della zona. 

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Colette Di Wash Westmoreland Drammatico 2018 Quando Colette sposa Willy, celebre imprenditore letterario, lascia per la prima volta la sua adorata campagna e viene catapultata nella Parigi libertina della Belle Époque. La scoperta della passionale vita coniugale, gli intrighi ed i tradimenti... Guarda la scheda del film