Concerti La Spezia Venerdì 2 marzo 2007

Genovatune.net

© www.myspace.com/priscillainlove
Priscilla?
La signorina mi era nuova, ma non le sue frequentazioni passate (Morose, Onq e Colour Seen From Behind, per citare i suoi concittadini spezzini, per citare la sponda zeneize) e presenti (il loro batterista viene da quei Llewelin che si sono visti a Genova assieme agli amici Cut Of Mica). Nemmeno il suono era una novità, un indie-rock sporcato di rumore (tra gli Stati Uniti dei Sonic Youth e l'Inghilterra dei My Bloody Valentines), che qua e là faceva emergere vecchi echi old wave. D'altronde la signorina fa risalire le sue origini alla fine degli anni '90, non nascondendo la sua età e facendo intendere una giovinezza legata a certe sonorità.

Solita roba?
Forse, eppure il demo suona meno nostalgico di quel che uno possa credere, anzi è più fresco e interessante di molti dischi che ascolto di questi tempi, sensazione che viene affievolita ogni tanto dalla registrazione, comprensibile ma talvolta sacrificante per le chitarre.
Insomma, in terra ligure giusto i Salinas sembrano seguire gli stessi percorsi, e va da sé che, pure nel resto del paese, di altri nostalgici delle college radio dei bei tempi andati non ce ne sono parecchi (o almeno non suonano in rock band), dato che quando si parla di revival sembra impossibile uscire fuori dai soliti Nirvana.
Alla fine ci si accorge che l'arma vincente dei Priscilla sono le canzoni: Jim inaugura il catalogo con una vena quasi malinconica e distaccata; Twenty Four ricorda certi momenti dei Pavement più riflessivi; Blue Formation e Wet si incollano al cervello al primo ascolto; Low Spirit nasconde dietro la sua andatura basculante un lavoro di chitarre notevole (e occhio a quel giro di basso all'inizio) e la Manicure finale è da 10 e lode.

Fresco d'incisione (dicembre 2006) il demo è un tuffo nel miglior indie rock, e i neanche 20 minuti di durata finiscono per esser troppo pochi, costringendomi a ripetuti riavvii del cd.
Insomma, di questi tempi si rischia d'incontrare persone spiacevoli e poco interessanti, ma Priscilla, fidatevi, non è certo una di loro: mettetevi in ghingheri e preparatevi ad incontrarla, ne varrà la pena e mi ringrazierete.
E chissà come deve essere dal vivo, su un palco.

Potrebbe interessarti anche: , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Rovazzi: il nuovo video Faccio quello che voglio ambientato anche a Genova , Niente Festival Cresta 2018 ai Giardini Baltimora: «Nessuno ci ha detto nulla» , Villa Bombrini Estate V!va 2018: programma, concerti ed eventi , EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico: programma, concerti ed eventi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Jurassic World Il regno distrutto Di J.A. Bayona Azione, Fantascienza, Avventura U.S.A., Spagna, 2018 Sono passati quattro anni da quando il parco tematico di Jurassic World è stato distrutto dai dinosauri scappati dalle gabbie di contenimento; Isla Nublar adesso è un luogo selvaggio abbandonato dagli umani dove i dinosauri sopravvissuti... Guarda la scheda del film