Weekend Imperia Martedì 17 marzo 2015

Con le Giornate Fai alla scoperta di Diano Marina

di
Diano Marina, Parco di Forte Sant'Elmo
© Metamorphosi - Archivio FAI

Genova - Torna l'appuntamento con le Giornate Fai di Primavera, l'ormai tradizionale weekend in cui il Fondo Ambiente Italiano apre le porte di piccoli e grandi gioielli in tutta Italia. Quest'anno nel ponente ligure l'evento si svolge solo sabato 21 marzo (non domenica 22, per via della Milano-Sanremo) ed è dedicato a Diano Marina.

La giornata dianese ha per titolo Diano Marina: storie di villeggiatura. «Quella di Diano Marina è una giornata che ci è letteralmente scoppiata tra le mani - spiega Roberta Cento Croce, capo delegazione del Fai di Imperia - perché oltre a raccontare la storia del turismo attraverso le ville di fine '800 nelle quali soggiornavano i genovesi e le strutture alberghiere del boom degli anni '60, parleremo del terremoto del 1887 che ha determinato la Diano attuale. Villa Scarsella, dove ha sede la scuola, è una delle poche ville che sono sopravvissute, ed è bello che i ragazzi possano studiarla a fondo, per poterla a loro volta raccontare».

Proprio a Villa Scarsella (via dello Schiavo 77) è possibile reperire una pianta della città con l’itinerario suggerito per la prosecuzione della visita. Tutti i beni sono aperti dalle 10 alle 18

Da un capo all’altro della baia, da Sant’Anna a Borgo Paradiso aprono i giardini di tre splendide dimore affacciate sul mare, vere e proprie ville di delizia dove si trascorrono tuttora appartate estati nella verzura. Da lì i visitatori possono godere di un panorama inconsueto e meraviglioso sul golfo. Si tratta dei parchi di Forte Sant’Elmo (viale Torino 43) e Villa Drago (viale Torino 35) nella zona di Sant’Anna alle propaggini di Capo Berta, e di Villa Paradiso (via Generale Ardoino 80), già villa Durante, dal capo opposto della baia all’interno del Borgo Paradiso.
I parchi di Forte Sant’Elmo e di Villa Drago splendidi giardini privati, affacciati sulla baia, coniugano la delicata artificiosità dell'arte dei giardini d'autore con la fragrante e naturale vegetazione mediterranea.

Un interessante approfondimento sull’evoluzione della città e sulla sua ricostruzione dopo il terremoto del 1887 è in programma nella sala espositiva del Palazzo del Parco: con l’indicazione di esperti e studiosi di storia e cultura locale e di Apprendisti Ciceroni®delle scuole medie, è possibile scoprire le fasi evolutive della Diano Marina dell’800: in mostra anche i progetti originali dell’ingegner Pisani, il progettista e pianificatore della Diano del dopo terremoto.

All’Hotel Paradiso (corso Garibaldi 12) viene illustrata la storia di Diano città turistica nelle sue fasi pre e post bellica. Nella stessa sede è allestita una mostra fotografica a testimonianza degli anni del boom. Nelle sale dell’Hotel alle ore 12.00 e alle 17.00 si potrà assistere al concerto del duo jazzistico Nina & Simone.

Nel Giardino di Villa Muratorio (una delle ville della ricostruzione post-terremoto), infine, alle ore 11.00 e alle ore 15.30 sono in programma lezioni di botanica tenute dai piccoli alunni della Scuola Materna L’Aquilone.

La Giornata Fai di Primavera è un evento di raccolta fondi, dunque, le visite sono soggette ad un contributo libero. Chi vuole iscriversi al Fai, con una somma di 39 euro darà un importante aiuto ad una fondazione che da più di 30 anni si prende cura di molti beni del nostro patrimonio culturale.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La casa delle bambole Ghostland Di Pascal Laugier Horror 2018 Pauline e le due figlie adolescenti, Beth e Vera, ricevono in eredità una vecchia villa piena di cimeli e bambole antiche che rendono l'atmosfera tetra e inquietante. Durante la notte, due intrusi penetrano nella casa e prendono in ostaggio le... Guarda la scheda del film