Mostre Imperia Giovedì 13 febbraio 2014

Antonio Rubino, a Sanremo una sala permanente al Museo Civico

di
Antonio Rubino: La Citta di Abaco (1928)
Altre foto

Genova - Sanremo dedica un nuovo spazio a uno dei suoi figli più illustri. Sabato 15 febbraio alle ore 11 è in programma l'inaugurazione della sala permanente dedicata a Antonio Rubino all'interno del Museo Civico (Palazzo Borea d'Olmo, via Matteotti 143).
Nella sala vengono esposte molte opere dell'artista, fondatore nel 1908 del Corriere dei Piccoli e da molti considerato il padre del fumetto italiano.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco Maurizio Zoccarato e dell'assessora alla Cultura Claudia Lolli, è prevista un'introduzione a cura di Leo Lecci (Università di Genova), curatore del catalogo della sala permanente,e di Loretta Marchi, direttrice del Museo Civico.
Partecipano anche il giornalista Rai Vincenzo Mollica, grande estimatore di Rubino, e la nipote dell'artista, Antonietta Cutini Rubino.

«Sanremo è orgogliosa di aver dato i natali ad un artista così eclettico e geniale» commenta il sindaco Maurizio Zoccarato: «questa Amministrazione ha voluto proseguire ed incrementare l’attività intrapresa in passato per ricordarlo e per divulgarne la figura e le opere, con l’ulteriore obiettivo di creare uno spazio Rubino permanente, che unisse in un unico luogo il patrimonio di opere figurative, di volumi e di riviste conservati nella nostra città».

«Nella Sala Rubino si può ammirare un’ampia panoramica della sua produzione» spiega Marco Mauro, consigliere comunale della città dei fiori: «opere di cui il Comune, nel corso degli anni, con orgoglio, lungimiranza e anche sforzi economici, è venuto in possesso e ha custodito con cura, in attesa di una collocazione. Il momento, finalmente, è arrivato. L’obiettivo è che questo spazio vada oltre la semplice funzione di contenitore, per costituire un centro studi dedicato all’artista».

«Rubino, uno dei più grandi artisti dell’età contemporanea, può attirare a Sanremo numerosi studiosi, estimatori, ma anche visitatori, curiosi di approfondire la conoscenza di questo multiforme artista» aggiunge Claudia Lolli, assessora alla Cultura, Biblioteche e Musei. «Allo Spazio Calvino ospitato nella Biblioteca Civica si aggiunge oggi, con parallele finalità, questa nuova iniziativa al Museo, attraverso cui Sanremo localizza e rimarca con determinazione l’interesse e l’attenzione sui due grandi personaggi, a dimostrazione che anche la cultura, nella città dei fiori e delle canzoni, ha un posto di rilievo ed un suo spazio».

«Il cammino non si ferma qui» conclude Zoccarato: «da questo spazio allestito all’interno del Museo Civico si riparte per dar vita a nuove iniziative che contribuiscano alla conoscenza di questa figura straordinaria di artista».

Potrebbe interessarti anche: , Da Monet a Bacon: al Ducale 60 capolavori dal Sud Africa. Foto, orari e biglietti , Cittadinanza ad arte, la mostra su emozioni e legalità: il progetto per le scuole , Il Salotto del Cavalier Tempesta: gli affreschi di Pieter Mulier a Palazzo Lomellino , Paganini Rockstar come Hendrix, la mostra infiamma Palazzo Ducale: foto e percorso , Handhumans vs Handimals, in mostra le mani dipinde di Guido Daniele

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Sulle sue spalle Di Alexandria Bombach Documentario 2018 Nadia Murad, Premio Nobel 2018 per la Pace, è una sopravvissuta: aveva appena 20 anni la notte del 3 agosto 2014, quando l'Isis attaccò Sinjar, la sua città natale, e sterminò la sua famiglia insieme a gran parte della popolazione... Guarda la scheda del film