Concerti Imperia Venerdì 18 febbraio 2011

Sanremo Expo Music 2011: una mostra sulla comunicazione da Marconi a Steve Jobs

Genova - Noi oggi siamo abituati a vedere smartphone e netbook ma tutto questo da dove arriva? Quali percorsi hanno portato a questi risultati di cui possiamo godere nel 2011? La mostra Comunicazione in mostra: da Guglielmo Marconi a Steve Jobs! - allestita al Palafiori di Sanremo fino al 20 febbraio 2011 (ore 10-13/15–19, ingresso gratuito) cerca di spiegare, a studenti, giovani ma anche adulti consumati, il viaggio della tecnologia: dall'invenzione della comunicazione senza fili di Guglielmo Marconi fino all'Apple 1, uno dei primi PC realizzati.

La mostra, inserita nel programma della terza edizione di Sanremo Expo Music, si svolge in uno spazio di sette isole museali, per un totale di 400 metri quadrati, dedicate alla radio, alla fonografia, alla televisione, al cinema, alle macchine musicali meccaniche e a Guglielmo Marconi.
In mostra 100 pezzi rari e originali, concessi dal Museo della Comunicazione Pelagalli di Bologna, il più autorevole del settore, patrimonio Unesco della cultura, e 10 pezzi Apple provenienti dall'Associazione All About Apple di Quiliano (SV).

Si va dal telefono di legno a manovella dell'800 al telefono ragno, dal telefono bianco per finire all'iPhone di Steve Jobs. Un percorso sulla Computer Story che coinvolge la video scrittura dalle prime tastiere, ai Pc Olivetti fino all'iPad Apple.
La musica e il suono? In mostra i fonografi a cilindro Edison, i romantici e bellissimi grammofoni a tromba fino ad arrivare ai lettori multimediali dell'era moderna. E ancora: organi a cilindro, organetti a disco traforato, carillon, automi, le melodie del piano a cartoni e la romantica musica regale del '700, dell'800.

La musica, come ci insegna anche la kermesse canora di questi giorni è soprattutto fatta dai suoi protagonisti: Caruso, Pavarotti, Mina e Gianni Morandi, Lucio Battisti con Baglioni e Venditti, Carosone e il Quartetto Cetra, sono rappresentati in cent'anni di dischi e musica italiana all'ascolto col baule del Museo d'Arte Moderna di New York.

Non poteva mancare l'invenzione che ha rivoluzionato l'immagine in movimento riprodotta per il grande pubblico: la televisione. Sono esposti i primordiali televisori con l'immagine riflessa, la TV del Musichiere e di Lascia o raddoppia?, la TV a colori a schermo tondo, fino ai moderni TV Led dei giorni nostri.
Ma prima ancora della tv c'era il cinema quindi si possono ammirare le lanterne magiche, il pre-cinema, il cinema muto e i 140 anni di storia della fotografia animata dei Fratelli
Lumiére
.

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Macchine mortali Di Christian Rivers Azione 2018 Dopo una guerra che ha devastato il mondo in sessanta minuti, ridefinendone addirittura la geografia, Londra è diventata una città predatrice, in movimento su enormi cingoli e armata di arpioni, che ha lasciato l'Inghilterra in cerca di... Guarda la scheda del film