Concerti Imperia Martedì 15 febbraio 2011

Gianni Morandi, lo sport, la natura e i diritti civili

Altre foto

Genova - Gianni Morandi, se non fosse stato impegnato nelle prove del Festival, sarebbe andato in manifestazione domenica scorsa, insieme al milione di persone che sono scese in piazza in tutt’Italia per il ribadire la dignità delle donne.
Gianni e le donne viene da dire, come il titolo dell’esilarante film nelle sale in questi giorni.

In più ama la pista ciclabile, un gioiello lungo 24 chilometri che si snoda a picco sulla costa tra Sanremo e San Lorenzo al mare. L’unica grande cosa che sia stata creata nella Riviera dei Fiori negli ultimi trent’anni. Insomma, comincia bene il Gianni nazionale. Ci piace.

«È una cosa straordinaria questa pista». In questi giorni inforca la bici non appena ha un minuto tempo: «Spero che milioni di turisti vengano a Sanremo per scoprirla». Lo abbiamo incontrato al Big Ben di piazza Bresca, fresco come una rosa.

È eterno il Gianni nazionale. Calca le scene da sempre e sembra un ragazzino. Il solito codazzo di fotografi, giornalisti, curiosi gli alita al collo: «È incredibile come siano gentili i sanremesi, ho ricevuto già centinaia di inviti a pranzo e a cena – racconta – Sta per cominciare l’avventura di Sanremo 2011, un appuntamento importante per me e per la mia squadra, mi auguro un buon risultato». Brinda insieme agli altri avventori con un frizzantino.

Qualche anno fa, Morandi ha partecipato alla maratona di Sanremo: «Spero di poter tornare a correre qui». «Rilanceremo la maratona», gli fa eco il sindaco di Sanremo, Maurizio Zoccarato.
Sulle pareti del Big Ben scorrono le immagini della ciclabile, un video realizzato da Sanremo Promotion che per il momento andrà in onda solo sulle reti Sky.

«Ai cittadini di Sanremo non importa granché della ciclabile», si lamenta qualcuno tra una fetta di sardenaira (una specie di pizza locale, buonissima) e un bicchiere di rosso, «Non hanno ancora capito quanto sia importante per rilanciare la città».

Speriamo che Gianni parli della pista anche durante il Festival
, davanti a milioni di telespettatori, che a Sanremo arrivi sempre più gente per pedalare. Perché, come è stato detto negli ultimi giorni, ci sono pochi soldi per la manutenzione. Un momento delicato, ci vuole attenzione. Sarebbe un vero peccato se la pista ciclabile venisse abbandonata a se stessa. Proprio ora che ha cominciato a esistere.

L. Gu.

(Nella galleria fotografica, il racconto di Laura Guglielmi della pista ciclabile del 20 maggio 2010. Leggi su imperia.mentelocale.it l'approfondimento)

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Renzo Piano L'architetto della luce Di Carlos Saura Documentario 2018 Nel 2010 la Fondazione Botín di Santander, sulla costa cantabrica, legata al grande gruppo di credito spagnolo, affida al Renzo Piano Building Workshop l'incarico di costruire un centro culturale che porti il nome del suo fondatore. Un edificio... Guarda la scheda del film