Weekend Imperia Martedì 8 febbraio 2011

Furgari 2011 a Taggia. Il programma della festa di San Benedetto

Genova - La Festa di San Benedetto è alle porte: da venerdì 11 a sabato 12 febbraio 2011 il centro storico di Taggia è pronto ad accogliere migliaia di persone per la tradizionale sagra tra falò e cantine aperte. Come anticipato a novembre, però, mancheranno i furgari per questioni di sicurezza.

La festa è un appuntamento molto atteso da tutti gli abitanti di Taggia e anche un forte richiamo turistico che anima le stradine del paese, altrimenti sopito durante le serate invernali.
L'antica ricorrenza risalente al periodo precristiano è infatti celebrata in onore del Santo Patrono San Benedetto Revelli, nativo di Taggia, e si svolge con questi caratteristici festeggiamenti fatti di falò, furgari e di cantine aperte per gustare buon vino.

L'origine della festa annuale è da collocare tra il IX e X secolo, quando per difendersi da un attacco saraceno gli abitanti accesero grandi fuochi all'interno del borgo. I pirati, vedendo le fiamme da lontano e credendo di essere stati preceduti da altri predoni, si ritirarono e così Taggia fu salvata. Arcaicamente invece il significato sta nel rituale pagano legato al tempo ciclico della natura, alla purificazione e fertilità dei campi legato quindi alla realtà contadina.

La preparazione per la notte dei fuochi richiede mesi di lavoro, che iniziano nelle cantine dove si preparano furgari di tutte le dimensioni, lunghe canne di bambù farcite di polvere da sparo. Quest'anno, in seguito a un grave incidente verificatosi in una cantina, i Vigili del fuoco hanno bloccato questa tradizione tanto spettacolare quanto pericolosa.
La decisione è stata presa dopo la tragica scomparsa di un giovane armatore, morto nell'ottobre scorso durante un assemblaggio di esplosivi per la fabbricazione dei fuochi pirotecnici in uno scantinato. Il comune ha preso tempo e nell'attesa di stabilire una regolamentazione in merito di sicurezza, rimanda la presenza dei furgari alla prossima edizione del 2012.

I fuochi d'artificio artigianali sono da sempre i veri protagonisti della ricorrenza, in una specie di gara tra concittadini per la creazione dei fuochi più belli. Ma lo spettacolo deve continuare e al posto dei maestri del fuoco per le strade della cittadina, vengono comunque mantenuti i grandi falò a forma di carboniera sparsi per le vie del paese, le cantine aperte al pubblico e in aggiunta si svolgono performance musicali con gruppi live e bande itineranti.

Nello specifico avviene un'anteprima della festa venerdì 11 e la serata Musicfood all'Osteria Germinal (info e prenotazioni: 0184 41153) che prevede un evento gastronomico seguito dal concerto degli Erbagrama.
Si può cenare a partire dalle ore 20 e godersi il live dalle ore 22 in poi. Durante il concerto si può gustare un piatto di spaghetti e a seguire nutella per tutti.

Il clou della festa si svolge nella serata di sabato 12 con i falò sparsi nelle piazze di Taggia e con ancora la musica e il vino.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Non ci resta che vincere Di Javier Fesser Commedia 2018 Marco Montes è allenatore in seconda della squadra di basket professionistica CB Estudiantes. Arrogante e incapace di rispettare le buone maniere viene licenziato per aver litigato con l'allenatore ufficiale durante una partita. In seguito si mette... Guarda la scheda del film