Weekend Imperia Lunedì 19 luglio 2010

Andrea Parodi ci guida per 'Sentieri e meraviglie delle Alpi Marittime'

© Andrea Parodi

Genova - Le Alpi Marittime, «una regione pittoresca e selvaggia, dove in alto le vette alte e rocciose si specchiano nei laghi solitari, tra nevi eterne, e giù nelle valli fiorite crescono gli ulivi e le rose della Riviera». Così erano descritte alla fine dell'800 dal presidente della sezione ligure del Cai, Gaetano Poggi. Ed effettivamente chi le conosce lo può confermare, così come fa Andrea Parodi nella sua ultima guida dedicata proprio a queste montagne nostrane.

Un'antitesi, contenuta già nel nome, tra Alpi e mare: così vicini da sembrare a un passo, eppure così diversi e così difficili da collegare via terra. Sono un confine naturale tra Italia e Francia, con i loro 2000 metri di altitudine media, e per questo dalla fine dell'Ottocento le rocce e i pascoli hanno visto crescere e poi diroccare numerose fortificazioni di frontiera. Qui c'è la Valle delle Meraviglie con le sue incisioni rupestri (sul versante francese) e sono radunate oltre 1800 specie di piante (il 30% della flora italiana), vivono indisturbati stambecchi, camosci (sono lontani i tempi in cui Vittorio Emanuele II veniva qui per cacciarli), aquile, avvoltoi e persino il lupo, che qui ha ritrovato l'habitat ideale.

Sentieri e meraviglie delle Alpi Marittime (18 Eu, 192 pp, Parodi Ed.) è uno strumento che Andrea Parodi, autore ed editore di molte guide escursionistiche dedicate soprattutto alla Liguria, mette a disposizione di chi vuole intraprendere un viaggio (anche in diverse tappe) alla scoperta di queste montagne. Non punta solo sull'efficacia di una lettura dedicata specificamente ai camminatori, ma cura molto anche l'approfondimento degli aspetti naturalistici (grazie alla collaborazione della guida naturalistica Roberto Pockaj e di Andrea Costa, autore del sito gambeinspalla.org).

73 itinerari, 17 cartine, 81 fotografie a colori. Dall'Italia alla Francia attraverso le valli Vermenagna, Gesso, Roya e Vésubie, e ancora nei parchi delle Alpi Marittime e del Mercantour. Nella guida si trovano, nell'ordine: la descrizione di tutti i rifugi della zona; la descrizione dei sentieri d'accesso ai rifugi, percorsi escursionistici per la maggior parte ben segnati, che consentono di partire per un'esplorazione di più giorni o di fare una tappa con pernottamento; altri sette percorsi sui sentieri della Gta (Grande Traversata delle Alpi) da Limonetto a Sant'Anna di Vinadio; 8 tappe lungo la Via Alpina, da Limonetto al Rifugio Malinvern, con incursione nel territorio francese e ritorno in Italia attraverso il Colle di Finestra; si può optare anche per il giro del Monte Bego (in due tappe) o quello intorno alla serra dell'Argentera (in tre). C'è infine una sezione molto ampia dedicata ai sentieri da rifugio a rifugio, con 30 proposte di collegamenti.

Il volume inaugura la collana Sentieri e rifugi, che coprirà in cinque guide tutte le montagne e le relative escursioni dalla val Tanaro al Monviso. Di prossima uscita quello dedicato alle Alpi Liguri (che però sarà il numero uno in ordine geografico).

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

The children act Il verdetto Di Richard Eyre Drammatico 2017 Giudice dell'Alta Corte britannica, Fiona Maye è specializzata in diritto di famiglia. Diligente e persuasa di fare sempre la cosa giusta, in tribunale come nella vita, deve decidere del destino di Adam Henry, un diciassettenne testimone di Geova... Guarda la scheda del film