Concerti Imperia Martedì 10 febbraio 2009

Mina e Benigni aprono il Festival

Genova - È scattato il conto alla rovescia. Fra sette giorni esatti, martedì 17 febbraio, avrà inizio la cinquantanovesima edizione del Festival di Sanremo. Tanti gli improvvisi cambi di programma e i colpi di scena, e nonostante manchi così poco tempo, tutto sembra ancora poter accadere.

L'ultimo aggiornamento di spicco riguarda la presenza di Roberto Benigni, prima annunciata, poi smentita, ma riconfermata in queste ore da Paolo Bonolis nel corso della trasmissione radiofonica America me senti: il comico toscano sarà sul palco dell'Ariston nella serata di apertura del Festival.
Anche la questione Mina sembra essere giunta al capitolo conclusivo: nonostante il conduttore avesse inizialmente dichiarato «la sentiremo e la vedremo», di fatto la sua presenza all'apertura della kermesse sarà solo attraverso una registrazione audio, con l'anteprima di un brano, il Nessun dorma tratto dalla Turandot, che sarà contenuto nel suo nuovo album, un omaggio al melodramma italiano in uscita venerdì 20 febbraio. E dopo il forfait degli annunciati Jim Carrey e Vincent Cassel, fra gli ospiti attualmente confermati figurano Katy Perry (l'interprete della hit I kissed a girl), Annie Lennox, il fondatore di Playboy Hugh Hefner, Giovanni Allevi, Alain Clark, Checco Zalone e il corpo di ballo di Daniel Ezralow.

Dopo il nulla di fatto per la modella Chiara Baschetti, il Festival vedrà ogni sera alternarsi una diversa presenza femminile e, per la gioia delle donne, anche di valletti: cinque protagonisti della moda maschile, uno per sera, che culmineranno nella puntata finale con l'inglese David Gandy (ricordate? Dolce e Gabbana, la barca ferma in mezzo al mare, ecc). Ed è confermato che ad affiancare Paolo Bonolis sul palco saranno rispettivamente Alessia Piovan, la ballerina Eleonora Abbagnato, Gabriella Pession, quaranta conigliette e, nella serata finale, Maria De Filippi.

E proseguiamo con i testi delle canzoni in gara, pubblicati in anteprima sul settimanale Sorrisi e Canzoni: sesso e turbamenti del cuore in Ti voglio senza amore di Iva Zanicchi, anche se il tema della donna aggressiva traspare anche dai testi di Alexia e Dolcenera. Ma c'è spazio anche per il sociale: Fausto Leali canta il confronto generazionale, l'immigrazione è il tema del trio Pupo – Paolo Belli – Youssou N'Dour, mentre i Gemelli Diversi, gli Afterhours e Marco Masini denunciano una società alla deriva servendosi di un linguaggio piuttosto forte e incisivo. Anche troppo, almeno secondo il cardinale Ersilio Tonini, che si domanda «se il nostro Paese si meriti canzoni come queste: il Festival aveva sempre avuto un certo stile e ora apre le porte al turpiloquio. Non è un buon segno».
Una sola l'eccezione: il rifiuto da parte di Povia di presentare in anteprima il testo della sua Luca era gay. E a questo proposito continuano le polemiche, dalla nascita di un 'Comitato per la liberazione da Povia' che manifesterà fuori dal Teatro Ariston in segno di protesta, a Se m'innamoro, serata musicale ispirata all'omonima canzone dei Ricchi e Poveri, che in contemporanea alla serata conclusiva del Festival proporrà una rassegna delle canzoni italiane che celebrano l'amore omosessuale.

Un'altra delle rivoluzioni poste in atto da Bonolis riguarda le Nuove Proposte, i cui brani saranno parzialmente trasmessi in radio, con estratti di un minuto e quarantacinque secondi a canzone. La scelta è motivata dall'obiettivo di far conoscere in anteprima ai telespettatori le canzoni e consentire loro un giudizio migliore tramite il televoto. E lunedì 9 febbraio è partito il rush finale della gara online SanremoFestival.59: dopo la scrematura che ha portato a dieci il numero dei contendenti, c'è tempo per votare fino alle 23.00 di giovedì 19 febbraio. Il vincitore si esibirà all'Ariston nella puntata finale del Festival.

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

The wife Vivere nell'ombra Di Björn Runge Drammatico 2017 Joe Castleman e la moglie Joan vengono svegliati all'alba da una telefonata proveniente dall'Europa. È la notizia che Joe ha vinto il premio Nobel per la letteratura. Mentre si prepara e poi ha luogo il loro soggiorno a Stoccolma in vista della... Guarda la scheda del film